Di Gregorio (PD): approvata all’unanimità la mia proposta di legge per persone cieche e ipovedenti

Condividi

“Le persone fragili ed i disabili visivi avranno un nuovo ed efficace strumento di sostegno grazie alla mia proposta di legge approvata oggi all’unanimità dalla III Commissione regionale (Assistenza sanitaria e servizi sociali)”. A renderlo noto è il consigliere regionale Vincenzo Di Gregorio (Pd), primo firmatario della legge (sostenuta dall’intero Gruppo Pd), che istituisce “Interventi per la Tutela, l’assistenza e l’inclusione sociale e lavorativa dei ciechi e degli ipovedenti maggiorenni con disabilità aggiuntive”.

“Per la definitiva approvazione del provvedimento – spiega il consigliere regionale – manca  soltanto il via libera del Consiglio regionale che dovrà ratificare quanto deciso in Commissione. La legge si muove nel solco delle politiche nazionali e regionali già in atto con una specifica attenzione verso i soggetti non vedenti o ipovedenti con disabilità aggiuntive per i quali viene, finalmente, istituito un supporto reale e specifico”.

Nella fase di preparazione della proposta Di Gregorio si è avvalso della preziosa e fattiva collaborazione della sezione regionale dell’Unione Italiana Ciechi.  “La legge – aggiunge Di Gregorio – favorisce e sostiene progetti realizzati sul territorio regionale, rivolti ai soggetti che abbiano compiuto i 18 anni di età. Le iniziative che ne scaturiranno sono finalizzate alla prevenzione visiva, alla riabilitazione visiva, psicomotoria, intellettiva, affettivo-relazionale, dello spettro autistico e all’integrazione sociale e lavorativa delle persone cieche e ipovedenti con disabilità aggiuntive”.

Con la legge la Regione Puglia rende disponibile l’importo massimo di 100mila euro (per gli anni 2022, ’23, ’24) che saranno erogati a seguito di un avviso annuale per la selezione di progetti specifici. La valutazione avverrà sulla base di requisiti strutturali e di finanziabilità, competenze specifiche, rispondenza alle finalità della legge stessa.

“Abbiamo cercato di offrire un sostegno reale e concreto a persone che vivono una grave condizione di disagio – conclude Di Gregorio – cercando di migliorare la loro condizione attraverso l’incentivazione di attività di informazione, di servizi specializzati per affrontare in maniera efficace disabilità complesse; con interventi per la formazione, l’inserimento sociale, il riconoscimento e la tutela dei diritti di pari opportunità nel lavoro e nella società. Ringrazio per la collaborazione la sezione regionale dell’Unione Italiana Ciechi, presieduta da Paolo Lacorte e il Gruppo Pd della Regione Puglia per aver prontamente sostenuto la mia istanza”.


Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento