Castellaneta, nuove deleghe in Giunta e ingressi in Consiglio comunale

Condividi

Novità in seno all’Amministrazione Comunale di Castellaneta. Questa mattina il Sindaco Giovanni Gugliotti, ritenuto di dover conferire l’incarico a rotazione fra gli assessori nominati, ha assegnato la delega del Vice Sindaco nella persona di Alfredo Oscar Cellamare, già assessore ai servizi sociali. Cellamare succede, pertanto, a Mimmo Scarati, Anna Rita D’ettorre e Giuseppe Angelillo che hanno già ricoperto l’incarico durante l’Amministrazione Gugliotti, secondo il sopra menzionato criterio di alternanza fra gli assessori, chiamati a coprire a turno la responsabilità di sostituire il Sindaco in caso di sua assenza, impedimento temporaneo o sospensione dall’esercizio della funzione. L’assessore Angelillo, oltre alle deleghe all’ambiente e a Castellaneta Marina, riceve anche quelle relative al Bilancio, finanze e programmazione.
Rotazione anche in seno della squadra di Giunta, riceve la delega ad assessore all’agricoltura e alla protezione civile Maria Terrusi, già consigliere comunale del gruppo di maggioranza Idea per Castellaneta. Per il gruppo subentra in Consiglio comunale Marisa Descrivo, prima dei non eletti. In riferimento al nuovo ingresso in Giunta, continua il programmato avvicendamento nel ruolo assessorile della quota riservata alla lista Alleanza per Castellaneta, in sostituzione dell’assessore Valentina Di Turo, concordato ad inizio legislatura dell’Amministrazione Gugliotti, con l’obiettivo di coinvolgere e garantire pari rappresentanza a tutte le componenti che hanno sostenuto l’elezione a sindaco di Giovanni Gugliotti.
Infine, la delega al centro storico viene assegnata dal sindaco al consigliere Annibale Cassano.

«Ringrazio il sindaco per la fiducia che ha sempre avuto in me in questi 10 anni – annuncia il vice sindaco Cellamare – una fiducia che è assolutamente reciproca. Ora, assieme al resto della squadra, con tutti gli assessori e consiglieri, porterò a termine con ancora maggiore vigore il mio mandato, con l’obiettivo di confermare la nostra Castellaneta punto di riferimento della nostra provincia».

«Desidero ringraziare il sindaco per la stima e la fiducia accordata – commenta il neo assessore Maria Terrusi – per questa nomina che va nel solco del proficuo lavoro svolto sino ad oggi da consigliere delegata e che mi rende particolarmente felice, perché consente di dare al mondo agricolo, a cui sono legata, maggiori attenzioni e risorse. D’altronde, il settore primario rappresenta la naturale vocazione del nostro meraviglioso territorio ed elemento trainante per lo sviluppo locale».

«Ringrazio Valentina Di Turo per l’eccellente e straordinario lavoro svolto in questa esperienza da assessore al centro storico – dichiara il primo cittadino di Castellaneta Giovanni Gugliotti – offrendo un contributo determinante nella programmazione e progettazione di interventi di rigenerazione urbana che vedranno il nostro borgo antico oggetto di importanti lavori di valorizzazione delle piazze e dell’ex-residence San Giovanni, grazie alla visione fortemente determinata e positiva. Valentina continuerà a far parte della squadra amministrativa – continua il sindaco – continuando a seguire le tematiche del centro storico, supportando il dott. Annibale Cassano. Un ringraziamento particolare a Giuseppe Angelillo, per aver ricoperto con responsabilità e competenza l’incarico di vice sindaco in questo anno e auguri di buon lavoro alla neo consigliera Marisa Descrivo. Di fatto, l’intera Amministrazione comunale ha l’obiettivo di lavorare in maniera coesa e compatta, per completare il programma di governo e cogliere tutte le opportunità che il PNRR ed altre importanti linee di finanziamento offrono al nostro territorio».


Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento