Sabato 19 febbraio ad Arnesano la rassegna “APPASSIONATO” ospita Franco Tommasi in “Carosello napoletano”

Condividi

Stagione Concertistica 2022

Associazione Musicale Opera Prima

Teatro Oratorio Don Orione

Largo Palazzo Marchesale – Arnesano (LE)

SABATO 19 FEBBRAIO 2022

APPASSIONATO

Con Franco Tommasi (chitarra e voce) in

Carosello napoletano. Rivisitando il primo musical italiano

Con Franco Tommasi e il suo omaggio a “Carosello Napoletano”, il primo musical cinematografico italiano, sabato 19 febbraio, alle 19.30 nel Teatro “Oratorio Don Orione” di Arnesano (Le), prosegue la rassegna “Appassionato”.

Diretta da Vincenzo Rana e realizzata dall’Associazione Musicale Opera Prima nell’ambito della Stagione Concertistica 2022, “Appassionato” è dedicata alle eccellenze pugliesi con una particolare attenzione verso l’universo vocale. Gli interpreti di assoluto prestigio, le proposte indiscutibilmente raffinate e variegate ne fanno una delle realtà più interessanti del territorio pugliese.

Sabato 19 febbraio i riflettori si accendono sull’avvincente spettacolo dal titolo Carosello napoletano. Rivisitando il primo musical italiano”, con Franco Tommasi, unico interprete, voce e chitarra.

“Carosello Napoletano” fu il primo musical cinematografico italiano, vincitore del Prix International al Festival di Cannes 1954. Nel film, Salvatore Esposito, un cantastorie sfrattato, se ne va in giro per Napoli con la sua numerosa famiglia tirando un carretto che contiene tutte le sue cose.  Le loro vicende sono il filo conduttore che lega gli episodi del film, una sorta di rievocazione in chiave musicale della tormentata storia della città attraverso i secoli, dalle dominazioni francesi e spagnole, a quelle inglesi e americane. Franco Tommasi eseguirà una selezione dei brani musicali rappresentati nel film alternandoli con racconti e notizie sugli artisti che in vari modi hanno contribuito all’opera cinematografica.

Tommasi è stato il fondatore del Canzoniere di Terra d’Otranto, il primo gruppo a registrare su di un CD (Bassa Musica, 1994, che è stato definito “un lavoro fondamentale per la storia del movimento salentino”) la riproposizione di brani della tradizione musicale del Salento. Con lo stesso gruppo ha partecipato, realizzando parte della colonna sonora, al film di Edoardo Winspeare dedicato al fenomeno del tarantismo, Pizzicata (1994). Dopo lo scioglimento del gruppo Franco Tommasi si è dedicato all’interpretazione della canzone napoletana classica. Con un repertorio che va dal ‘500 ad oggi, si è esibito in numerosi concerti in Italia e all’estero, sia da solo che con il Trio Percorda (chitarra, voce, mandolino e contrabbasso), che ha costituito nel 2009. Oltre a Bassa Musica ha pubblicato il CD Canzoni Napoletane (2011) e un CD di propri brani composti per la colonna sonora di uno spettacolo teatrale, eseguiti da solo con l’ausilio del computer, “Pezzetti con Sugo” (2006). Ha composto ed eseguito le musiche originali dello spettacolo teatrale Io non credo nella scienza (prima nazionale al Teatro Verdi di Pisa, 2017).

La Stagione Concertistica 2022 dell’Associazione Musicale Opera continuerà fino a maggio ospitando alcuni dei più interessanti strumentisti italiani e voci liriche di spicco del panorama nazionale ed internazionale, offrendo un viaggio tra i generi e le arti, unendo al linguaggio musicale quello del teatro, della poesia, del cinema. Il cartellone si declina seguendo le due rassegne già note, “Appassionato” e “Sfere Sonore”.

APPASSIONATO

Il 19 marzo sarà la volta di Un segreto d’importanza, con due baritoni a dividersi la scena, Domenico Colaianni e il suo allievo Carmine Giordano, accompagnati al pianoforte da Michele Renna, con un repertorio che attraversa alcuni dei più amati personaggi dell’Opera dal ‘700 al ‘900.

Ultimo appuntamento di “Appassionato” sarà il 30 aprile con Vissi d’arte. Vissi per Maria. Omaggio a Maria Callas, uno spettacolo teatrale e musicale che, attraverso una sofisticata tecnica d’ingegneria acustica e di estrapolazione della voce, consente di ascoltare la voce del celebre soprano greco mentre il trio, formato da violinista Dino De Palma, dal violoncellista Luciano Tarantino e dal pianista Donato Della Vista, suona dal vivo. In scena anche Giampiero Mancini, interprete di Bruno, il maggiordomo di Callas, che svelerà segreti, amori e il “dietro le quinte” del mito greco.

SFERE SONORE

Dopo l’avvio del 5 febbraio prosegue il 5 marzo ospitando il giornalista e critico musicale Sandro Cappelletto e la violinista Chiara Sannicandro che daranno vita a uno spettacolo sulla grande passione di Pasolini per la musica, soprattutto attraverso la Sonata n.1 e la Partita n.3 per violino solo di J. S. Bach. Il 9 aprile Canto d’addio con Il pianista americano Micah McLaurin e la violoncellista Ludovica Rana ed un programma monografico interamente costruito intorno alla figura di Fryderyk Chopin. Il 15 maggio l’ultimo appuntamento della Stagione vede nuovamente sul palco Sandro Cappelletto, questa volta accanto al violinista Marco Rizzi per raccontare Mozart. La conquista della dura libertà.

Ingresso con Super Green Pass e mascherina ffp2 per tutta la durata del concerto. Costo del biglietto € 7.

È possibile prenotare direttamente sul sito

https://www.associazioneoperaprima.com/biglietteria/

oppure inviando un messaggio Whatsapp al numero 3274562684.

 


Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento