Musica

Un disco per San Valentino per la ricorrenza di lunedì 14 febbraio

Condividi

Milano. Si avvicina il giorno di San Valentino, la festa degli innamorati e di chi si vuole bene, un appuntamento per il quale si è disposti anche a svenarsi, pur di fare bella figura; regalare un cd in questa speciale ricorrenza è un pensiero che, a differenza di una cena a lume di candela, fiori, cioccolatini o quant’altro, rimane nel tempo a ricordo di un giorno tanto atteso.

Quali possono essere i cd da regalare? La risposta è nelle proposte vagliate fra le poche in circolazione in questo periodo di pandemia.

Le compilation a tema sono un concentrato d’amore, come “Love 2022” e “Big & Bang Hits 21/22”.

“Love 2022” di Radio Italia è la compilation più bella dell’anno, con 24 canzoni, suddivise in 2 cd, interpretate da alcuni dei migliori artisti della musica italiana di oggi, come “Finché non mi seppelliscono” di Blanco o “Crazy love” di Marracash, un regalo bellissimo per la propria persona del cuore.

“Big & Bang Hits 21/22” è la compilation con 3 imperdibili cd, per un totale di 65 tracce: la migliore musica house, le hit di quest’inverno (da “Vertigine” di Elodie a “Sapore” di Fedez e Tedua e a “Io e te” di Achille Lauro), e i più bei pezzi degli anni settanta e ottanta.

“MinaCelentano” è la raccolta completa dell’ex tigre di Cremona e dell’ex molleggiato che comprende “A un passo da te”, “Amami amami”, “È l’amore”, “Messaggio d’amore” e “Se i ami davvero”.

Caselli e Amoroso sono le artiste che cantano l’amore al femminile.

“100 minuti per te” di Caterina Caselli raccoglie tutti i suoi successi rimasterizzati in due cd, comprese “Nessuno mi può giudicare”, “Perdono”, “Ninna nanna cuore mio” e “Insieme a te non ci sto più”.

“Tutto accade” è il nuovo album di Alessandra Amoroso, arricchito da un’importante ricerca stilistica e nuove sonorità per “Canzone inutile”, “Il bisogno che ho di te”, “Ti vedo da fuori” e “Tutte le volte”.

In “Ero romantica” Arisa sottolinea che in amore vince di ama, con undici brani come “Cuore”, “La casa dell’amore possibile” e “Potevi fare di più”.

Baglioni, Zucchero, Vasco Rossi, Paolo Conte cantano diverse declinazioni d’amore.

“Tutti qui collezione 2021” è la nuova versione in tre cd rimasterizzati della storia musicale di Claudio Baglioni dal 1972 al 2021 e un inedito booklet fotografico: non mancano, ovviamente, brani come “Questo piccolo grande amore”, “Amore bello”, “E tu”, “E tu come stai” e “Amori in corso”.

Zucchero si appropria delle canzoni di altri artisti del passato riattualizzati in “Discover”, da “Amore adesso” a “Lost boy calling”, “Con te partirò” e a “Fiore di maggio”.

“Una canzone d’amore buttata via” è una delle canzoni d’amore dell’album “Siamo qui” di Vasco Rossi, come anche “Tu ce l’ahi con me” e “L’amore l’amore”.

Paolo Conte rilegge in “Live at Venaria Reale” i suoi maggiori successi, compresi “Madeleine”, “Come di” e “Via con me”.

Fra le nuove leve spiccano Sangiovanni, Rocco Hunt, Coez e Motta.

L’ep omonimo del giovane Sangiovanni, finalista ad Amici, contiene “Lady” con oltre 25 milioni di streams, “Perso nel buio” con Madame e, naturalmente, “Malibu” che ha impazzato la scorsa estate.

Nell’album “Rivoluzione” convive la duplice anima di Rocco Hunt nel cavalcare l’onda della melodia come in “Un bacio all’improvviso” con Ana Mena dal ritornello che resta in testa a quella di mettere tutto se stesso nei testi.

“Come nelle canzoni” di Coez è una delle canzoni dell’album “Volare” che comprende anche “Margherita”, “Occhi rossi” e “Faccia da rapina”.

Dall’album “Semplice” “E poi finisco per amarti” di Motta coglie stati d’animo, emozioni, immagini fugaci per accoglierle in un abbraccio, al pari di “Quello che non so di te”.

Il Volo, Tiromancino, Oliver Onions inneggiano ad altre sfaccettature dell’amore.

“I colori dell’amore” de Il Volo assapora la gioia di riabbracciare il proprio amore dopo alcune vicissitudini e, sempre dall’album “Sings Morricone”, emergono “Your love”, “Amalia por amor” e “E più ti penso”.

Il duetto di Federico Zampaglione di Tiromancino con Carmen Consoli in “L’odore del mare”, dall’album “Ho cambiato tante case”, può trovare una positività di fondo, come anche in “Finchè ti va” e “Tu ed io”.

“We believe in love” degli Oliver Onions da “Future memorabilia” è un’impennata d’amore con la grande voce di Elhaida Dani, la Esmeralda di Notre Dame De Paris.

In questo giorno avvengono una serie di miracoli legati a coppie di innamorati ed ecco che, se si vuole andare sul sicuro, basta scegliere di regalare un cd che dura nel tempo.

Si racconta che San Valentino fosse un sacerdote che amava vedere giocare i bambini nel suo giardino e che spesso regalava loro un fiore da portare a casa per coltivare sentimenti di gioia e di amore. Un giorno però il santo venne imprigionato e i bimbi furono molto tristi, ma lo furono anche due piccioni che scapparono dal giardino per andare a ricongiungersi con il loro padrone dietro le sbarre della sua cella e cominciarono a tubare.

Valentino riconobbe i suoi animali e volle mandare un messaggio ai suoi bimbi legando al collo dei due volatili due sacchetti a forma di cuore. In uno c’era la chiave del giardino dove i bimbi giocavano, nell’altro un biglietto con un messaggio d’amore.

Quindi la festa di San Valentino, oltre ad essere la festa degli innamorati, è anche festa di gioia ed amore sconfinato.


Condividi

Franco Gigante

Il giornalista Franco Gigante, di Castellaneta, iscritto all'albo professionale dell'ordine nazionale dei giornalisti, ha cominciato a scrivere di calcio a metà anni sessanta per i settimanali regionali Il Gazzettino e NuovoSud, e di musica sui periodici nazionali Ciao2001 e NuovoSound. Come inviato musicale ha seguito per anni il Festival di Sanremo. «Nel 1982 ero inviato per il Corriere del Giorno e fui chiamato sul palco in rappresentanza dei quotidiani regionali, insieme a Sandro Mayer per i settimanali e a Mario Fegiz per i quotidiani nazionali: controfirmammo la busta con il nome del vincitore indicato da Giucas Casella che fu aperta alla nostra presenza nella serata finale: c’era il nome di Riccardo Fogli, vincitore di quell’anno con la canzone “Storie di tutti i giorni”». Ha seguito quasi tutte le edizioni di Un Disco per l’Estate a Saint Vincent, Gondola d’Oro a Venezia e Vela d’Oro a Riva del Garda. «Sul palco del Saint Vincent Estate 1978 presi parte a un gioco musicale in coppia con Fred Bongusto e trasmesso per la prima volta a colori dalla Rai; fra gli altri artisti di quella edizione c’erano anche Mia Martini, Patty Pravo, Franco Califano, Renato Zero, Tozzi, i Pooh, Oxa e Venditti». È inviato musicale dell'agenzia nazionale di stampa Italpress, è critico musicale per i quotidiani regionali Corriere Adriatico di Ancona, Il Centro di Pescara, Giornale di Sicilia, e collabora con Nuovo Quotidiano di Puglia e Buonasera Taranto. Nella sua carriera ha scritto anche sui quotidiani Corriere Mercantile di Genova, Il Giornale di Reggio, Nuovo Molise, La Gazzetta del Popolo, La Provincia di Como, Il Giornale di Calabria, La Voce di Reggio, Calabria Ora e La Gazzetta dello Sport. È stato direttore del periodico Contatto, dell’emittente televisiva RTM e di Radio 94 Taranto. Come ufficio stampa ha curato la comunicazione del Centenario della Nascita di Rodolfo Valentino, Carnevale di Putignano, CantaGargano, Ercole d'Oro, Torneo Ludovico nazionale di calcio giovanile, Fondazione Rodolfo Valentino, Sagra da Farnedd e dei Sapori di Puglia, Premio Internazionale Rodolfo Valentino Economia Finanza Comunicazione e Ricerca, Valentino d'Argento, Mandarino d'Oro, Premio Internazionale Città di Valentino, Concorso Internazionale Musicale Crisalide, Concorso Internazionale d'Esecuzione Pianistica Città di Valentino, Comunità L’Incontro, Carnevale di Castellaneta, Miss e Mister Bellezza Jonica, Miss Castellaneta Marina; Enti e privati cui presta, o ha prestato, il lavoro di addetto alla comunicazione sono i Comuni di Castellaneta e di Palagiano, C.I.A. Area Due Mari Taranto e Brindisi, Ordine Equestre Santo Sepolcro di Gerusalemme, GAL Luoghi del Mito e delle Gravine, Comunità Montana della Murgia Tarantina, Diocesi di Castellaneta, Discoteca Nafoura di Castellaneta, Discoteca DNA di Ginosa Marina, Caffè del Cavaliere di Matera, Colombata Famosa 1867 di Massafra, Jonica Eventi, Greenergy, Lega Navale Castellaneta. Ai primi anni settanta ha iniziato la carriera di dee-jay a Saint Vincent (Aosta), per proseguirla successivamente al Blu Moon di Marina di Ginosa e al Bi.Blu.Ar. di Martina Franca. A metà anni settanta ha dato vita a Radio Gieffe Castellaneta insieme ad altri appassionati di musica. «Era una delle prime radio ‘libere’ italiane della Puglia che condivisi con alcuni imprenditori per la parte economica e con molti giovani promettenti dee-jay; la radio dava voce ai cittadini con programmi di dediche e aveva anche strisce specifiche di vari generi musicali». In ambito sportivo è stato dirigente del Milan Club Castellaneta e della squadra del Castellaneta Calcio, insignito del Premio CONI 2000 e dei premi benemerenza FIGC 1992 e 2003. «Entrambe le Stelle al merito sportivo mi furono consegnate a Roma, nel 1992 dal presidente Antonio Matarrese e nel 2003 dal presidente Franco Carraro: in entrambe le occasioni l’emozione fu tantissima». Ha promosso e organizzato il Torneo Ludovico nazionale di calcio giovanile per quasi vent’anni insieme ad altri sportivi. Ha prestato servizio di capo stazione nelle Ferrovie dello Stato Italiane a Bari Centrale, San Basilio Mottola e a Castellaneta Campagna.

Lascia un commento