Giornata mondiale lotta contro i tumori infantili 15 febbraio 2022

Condividi

Giornata mondiale contro il cancro infantile: al Santissima Annunziata, Simba ODV pianta un melograno per sensibilizzare e informare

 

TARANTO – In occasione della XXI Giornata mondiale contro il cancro infantile, International Childhood Cancer Day – ICCD, che si celebra il 15 febbraio, l’associazione Simba ODV di Taranto ha realizzato una serie di iniziative di sensibilizzazione e informazione a favore della struttura di oncoematologia pediatrica “Nadia Toffa” del Santissima Annunziata di Taranto. In mattinata, dopo aver distribuito regali ai piccoli e giovani pazienti del reparto pediatrico, l’associazione ha donato un albero di melograno, piantumato nel giardino dell’ospedale, come simbolo e tributo alla collaborazione che esiste – e che deve proseguire – tra i diversi attori impegnati nella lotta contro i tumori pediatrici. La cerimonia si è svolta all’aperto, alla presenza della direzione strategica dell’azienda sanitaria jonica, del dottor Valerio Cecinati, direttore della oncoematologia pediatrica, di Deborah Cinquepalmi, presidente di Simba, e di una rappresentanza di pazienti e famiglie in cura presso il reparto tarantino.

Il momento della piantumazione del melograno, Ospedale SS. Annunziata, Taranto

Il melograno, messo a dimora in uno spazio antistante l’ingresso del presidio ospedaliero, rientra nell’iniziativa nazionale “Diamo radici alla speranza, piantiamo un melograno”, un’attività green per seminare germogli di solidarietà per l’oncoematologia pediatrica. Il melograno rappresenta infatti l’alleanza terapeutica che unisce sanitari, pazienti, famiglie e associazioni, quali componenti essenziali del processo di lotta e cura dei tumori infantili. “Oggi guariscono in Italia 8 bambini su 10: l’obiettivo è arrivare a 10 su 10, con lo sforzo di tutti” – dichiara il dottor Cecinati, che conferma i grandi passi avanti fatti dalla ricerca nel nostro Paese negli ultimi anni – “Da questa città parte oggi un importante messaggio simbolico, relativo all’impegno di tutti nell’accogliere e offrire la migliore cura possibile ai bambini e alle bambine, ai ragazzi e alle ragazze con tumore che si affidano al nostro centro di cura. Abbiamo l’impegno di garantire loro che questo periodo complicato della loro vita possa essere affrontato nella maniera più tranquilla possibile”. Nell’ambito della cura dei tumori infantili, la sanità jonica offre un importante contributo all’assistenza, alla cura e anche alla ricerca. “Siamo in rete con tutti i centri di cura italiani, oltre a essere un centro riconosciuto dalla società scientifica, offrendo il nostro contributo alla ricerca” prosegue Cecinati, che specifica: “Il nostro centro segue circa cento bambini affetti da patologie oncologiche ed ematologiche. Il reparto gestisce sia le cure che più lunghe che necessitano di degenza prolungata, sia un day hospital per l’assistenza giornaliera. Obiettivo del 2022 è garantire la cura anche a casa, cercando di limitare al massimo la necessità di venire fino in ospedale”.

In serata, l’associazione Simba curerà anche l’illuminazione del Castello Aragonese e della Villa di Buffoluto con i colori dell’oro, cromaticamente rappresentativo della preziosità dei bambini, dei giovani e del loro futuro.

Un momento della piantumazione del melograno, Ospedale SS. Annunziata, Taranto


Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento