Concluso il percorso di formazione “Competenze digitali per la PA”

Condividi

Delli Noci: Una Pubblica Amministrazione sempre più digitale e vicina ai cittadini

Si è conclusa l’attività di formazione dell’iniziativa “Competenze in campo” della Regione Puglia rivolta ai dipendenti pubblici e organizzata nell’ambito dell’iniziativa  “Competenze digitali per la Pubblica Amministrazione” del Dipartimento della funzione pubblica.

L’iniziativa, destinata al rafforzamento delle competenze digitali nella PA realizzata dalla Giunta e dal Consiglio della Regione Puglia, ha mirato a favorire l’inserimento – nel sistema di interventi di rafforzamento della capacità amministrativa, organizzativa e digitale degli enti locali – della metodologia, degli strumenti di assessment delle competenze per ciascun dipendente pubblico.

Nel mese di maggio 2021 si è svolta la prima edizione del corso “Competenze digitali di base per la PA”, dedicata ai piccoli Comuni che avevano aderito all’intervento “Fondo Innovazione” promosso dalla Regione Puglia. Visti i buoni risultati, l’Amministrazione regionale ha deciso di replicare l’iniziativa organizzando, insieme al Dipartimento della Funzione Pubblica e al Formez PA, una seconda edizione del corso estesa a tutti i Comuni pugliesi con meno di 20.000 abitanti.

Il corso, che si è svolto totalmente online su piattaforma Moodle, ha coinvolto 145 comuni pugliesi per un totale di 954 partecipanti. Gli argomenti trattati nei 5 moduli dei corsi hanno riguardato la gestione corretta e la condivisione con i cittadini, le altre amministrazioni e le imprese dei dati, informazioni e documenti informatici; gli open data, la sicurezza, i servizi online e le principali strategie e le tecnologie emergenti per la trasformazione digitale della pubblica amministrazione.

“Questa importante iniziativa – dichiara l’assessore all’Innovazione tecnologica, Alessandro Delli Noci – si conclude con ottimi risultati e, insieme al progetto “Fondo Innovazione”, aggiunge un altro tassello nel percorso di digitalizzazione della Pubblica Amministrazione. La transizione al digitale nella PA, per realizzarsi completamente, richiede la massima preparazione da parte dei dipendenti che, per primi, devono cogliere le opportunità connesse all’uso delle tecnologie digitali e che per primi devono essere promotori dei cambiamenti nei processi di lavoro. Per semplificare la vita dei cittadini, quella delle imprese e per migliorare la qualità del lavoro dei dipendenti pubblici”.


Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento