“Napoli Jazzology” – nuovo disco per Lello Petrarca Trio per Dodicilune Records

Condividi

NAPOLI – Prodotto da Dodicilune, distribuito in Italia e all’estero da IRD e nei migliori store on line da Believe, “Napoli Jazzology” è il terzo progetto discografico del Lello Petrarca Trio. Dopo “Musical Stories” (2016) e “Reflections” (2018), prosegue infatti la collaborazione tra l’etichetta discografica leccese e il pianista campano affiancato, anche in questa avventura, dal contrabbassista Vincenzo Faraldo e dal batterista Aldo Fucile. Musicista, compositore, polistrumentista e arrangiatore poliedrico ed eclettico che attinge da stili e generi diversi, nel nuovo disco Lello Petrarca sceglie di riproporre alcune delle più celebri e amate canzoni napoletane tratte dal repertorio classico e moderno. In scaletta ‘O Sole Mio, Funiculì Funiculà, Gente Distratta, Reginella, Era De Maggio, Tammurriata Nera, Passione e Resta Cu ‘Mme.


Nel corso degli anni Lello Petrarcaha collaborato, tra gli altri, con Nino Buonocore, Daniele Sepe, Stefano Di Battista, Giovanni Amato, Markus Stockhausen, Isabella Ferrari, Martux_m, Gianluigi Trovesi, Pietro Condorelli, Maurizio Giammarco, Fabrizio Bosso, Ga briele Mirabassi, Enrico del Gaudio, Pericle Odierna, Vittorio De Scalzi (New Trolls), Fabrizio Frizzi, Piergiorgio Odifreddi, il tenore Pino De Vittorio, il trombettista americano Andy Gravish ed altri ancora esibendosi in prestigiosi festival e aprendo il concerto di Al Jarreau durante il festival russo “Usadba Jazz 2017”. Ha collaborato alla composizione e alla registrazione delle musiche per un documentario di Marco Paolini andato in onda su La7. Su Italiamia ha condotto una sua rubrica musicale intitolata “Tra palco e realtà”.

Vincenzo Faraldo inizia la sua attività negli anni ’70. Dopo varie esperienze spaziando tra pop-rock (Fausto Mesolella, La Prima Pagina), musica popolare (Campania Felix) e jazz-rock (L’Alchimista), concentra la sua attenzione sul jazz, partecipando alla formazione di gruppi con musicisti italia ni e americani. Ha suonato con l’orchestra jazz “Campania Jazz Ensemble” diretta dal  compositore e pianista Gerardo di Lella. Attualmente fa parte del CFN Trio e dei Corepolis, due gruppi che fondono la World Music e il Jazz. Nel corso degli anni ha collaborato, tra gli altri, con Pietro Condorelli, Jimmy Owens, Giulio Capiozzo, Bruce Forman, Tony Scott, Francesco Nastro, Flavio Boltro, Cinzia Spata, Mal Waldron, Nuova Compagnia di Canto Popolare, Gianni D’argenzio, Sonny Taylor, Gerardo Di Lella, Giovanni Amato, Massimo Faraò, Jerry Popolo, Bob Binocolo, Valerio Silvestro, Max Ionata, Lello Petrarca, Emilio Silva Bedmar, Sergio Di Natale esibendosi in numerosi festival jazz italiani. Molto ricca anche la sua discografia.

Affascinato sin da piccolo dagli strumenti a percussione Aldo Fucile ha collaborato, tra gli altri, con Jerry Popolo, Gianni Amato, Aldo Vigorito, Giulio Martino, Pietro Condorelli, Andy Gravish, Bob Fix, Paolo Pelella, Fausto Ferraiuolo, Vittorio Pepe, Lello Cannavale, Filiberto Palermini, Josè Davila, Joseph Lepore, Tony Ronga, Bob Marquart, Valerio Silvestro, Oscar Montalbano, Gianni D’argenzio, Jerry Bergonzi, Roberto Schiano, Corrado Paonessa, Emiliano De Luca, Francesco Battarino, Pietro Ventrone, Lello Carotenuto, Antonio Fresa, Nicola Rando, Lello Petrarca, Aldevis Tibaldi, Tullio Pizzorno, Nando Trapani, Leonardo Laperuta, Valerio Virzo, Westley Ivankovich, Alberto Falco, Giacomo Pedicini, Antonio Imparato, Marco de Tilla, Paolo Licastro, Mario Mazzaro, Vincenzo Saetta, Daniele Sorrentino, Mauro Marigliano, Daniele Esposito, Peppe Costa, Walter Ricci, Loredana Lubrano, Enzo Amazio, Flavio Guidotti, Antonio Capasso, Umberto Muselli, Dino Massa, Carlo Lomanto, GianFranco Coppola, Franco Coppola, Marco Sannini, Francesco D’Errico, Paolo Innarella, Pippo Matino, I ris Romen, Carlo Actis Dato. Il batterista ha fatto parte inoltre della “Swing Time Big Band” diretta dal M° Renato Gaudiello e della Big Band “Les enfant terribles” diretta da Valerio Silvestro.

L’etichetta Dodicilune è attiva dal 1996 e dispone di un catalogo di quasi 300 produzioni di artisti italiani e stranieri. Distribuiti nei negozi in Italia e all’estero da IRD, i dischi Dodicilune possono essere acquistati anche online, ascoltati e scaricati sulle maggiori piattaforme del mondo grazie a Believe.

Info e contatti
Facebook.com/dodicilune
Instagram.com/dodicilune
Youtube.com (DodiciluneRecords)

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento