Ieri Marcia della Pace a Villa Castelli (Br)

Condividi

Si è svolta ieri, domenica 6 Marzo, la marcia per la Pace che ha visto tutta la comunità di Villa Castelli rispondere al richiamo fatto dalle istituzioni cittadine per dire un deciso Stop alle azioni di guerra in Ucraina.

Tante persone comuni, bambini e ragazzi hanno percorso le vie del paese sventolando i colori giallo e blu e i colori arcobaleno, partendo dal piazzale antistante le Poste Italiane, sino ad arrivare in Piazza Municipio.

Alla guida del corteo la bandiera della Pace sostenuta da due ragazze in rappresentanza di tutti i giovani di Villa Castelli e, subito a seguire, la bandiera dell’Ucraina.  Striscioni, manifesti, disegni e palloncini colorati hanno fatto da contorno prezioso e, molto più, lo sono stati i sentimenti e i desideri che hanno mosso tutta quella gente ad essere presenti, insieme alla Parrocchia San Vincenzo de’ Paoli, al Comune di Villa Castelli e all’ Istituto Comprensivo Dante Alighieri (rappresentato dalla nuova Dirigente Grazia Anna Monaco), e a tutte le Associazioni cittadine.

Il corteo silenzioso è stato momento di riflessione personale per ogni partecipante e si è concluso in Piazza dove hanno voluto dare la loro testimonianza il Gruppo Scout del paese, i ragazzi della così detta “generazione Z” che hanno lasciato gli adulti con un interrogativo pesante al quale rispondere: ” Siete proprio sicuri che studiare storia serva a qualcosa?” e cittadini che hanno voluto manifestare il proprio pensiero.

I Villa Castellani in questi giorni, inoltre, stanno partecipando attivamente alla raccolta di beni di prima necessità e alla raccolta fondi messi in opera da associazioni ed enti ufficiali e, come sempre, si stanno mostrando popolo accogliente e solidale.

Con il desiderio che non debbano più servire manifestazioni per chiedere la Pace nel Mondo, Villa Castelli sarà pronta a fare tutto quello che occorre a sostegno delle persone che in questi giorni stanno scappando dalla guerra così come anche espresso dal Primo Cittadino nel suo intervento di ieri sera.


Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento