Con “Sulle ali della musica” un concerto benefico per ”La Casa di Sofia”

Condividi

Sarà una serata particolare, con una esperienza artistica multisensoriale e una riflessione sull’esperienza di chi ha trasformato un problema in un forte messaggio di speranza.

È il concerto benefico “Sulle ali della musica” organizzato da Fondazione Taranto25 e “La Casa di Sofia”, un evento che si terrà, alle ore 18.00 di domenica 13 marzo, presso l’Hotel Salina, in viale Unità d’Italia a Talsano; il concerto è già “sold out” con la sola prevendita.

L’idea del concerto benefico è dei fratelli Massimo e Davide Miccoli che, per pura passione, sono il primo talentuoso musicista, e il secondo viaggiatore ed autore di importanti video-reportage già trasmessi nella trasmissione Rai “Alle falde del Kilimangiaro” di Licia Colò.

Insieme hanno elaborato “Sulle ali della musica”, un format artistico inedito che loro stessi descrivono come una esperienza multisensoriale, un viaggio con video, musica ed emozioni “Tra le vivaci metropoli e i paesaggi incontaminati dei grandi parchi americani”.

Al pubblico, infatti, saranno presentati i suggestivi video ripresi da Davide in occasione dei suoi viaggi negli States, mentre un gruppo musicale eseguirà dal vivo popolarissimi brani che descrivono i luoghi mostrati in quel momento sullo schermo, più un “inedito” composto per l’occasione da Massimo.

Sul palco del Salina Hotel ci saranno Massimo Miccoli, tastiera, chitarra e voce, Alberto Motola alla chitarra elettrica, Salvatore Presago al sassofono e Sara Pulcini sarà l’altra voce; la regia dello spettacolo sarà di Davide Miccoli.

I due fratelli, venuti a sapere delle attività benefiche di Mariangela Tarì con la sua associazione “La Casa di Sofia”, della quale è presidente, hanno voluto donarle la prima rappresentazione assoluta di “Sulle ali della musica”.

L’iniziativa è stata subito sposata da Fondazione Taranto25, l’innovativo network che, nato due anni addietro, riunisce circa cinquanta tra imprenditori, professionisti e operatori dell’associazionismo locale, che ne ha curato l’organizzazione sostenendone i costi.

 

La serata sarà “presentata” dal Dottor Angelo Vozza, presidente emerito di Fondazione Taranto25, e da Mariangela Tarì che è socia onoraria del sodalizio: saranno loro a illustrare al pubblico lo scopo benefico della serata il cui ricavato sarà interamente devoluto a “La Casa di Sofia”.

Questo sarà impiegato principalmente per sostenere a Taranto il progetto “Scuola Calcio Insuperabili”, la scuola calcio inclusiva dedicata a bambine e bambini, ragazze e ragazzi dai 5 anni in su con disabilità, che utilizza lo sport come strumento per lo sviluppo dell’autonomia e della creatività, per il raggiungimento di un maggior benessere psicofisico personale e per un miglioramento dell’inclusione sociale.

“La Casa di Sofia” destinerà parte del ricavato della serata anche al Progetto “Invictus” della Fondazione “Vanni Longo” di Maruggio, che intende costruire, per la prima volta in Puglia, una struttura di terapia ricreativa destinata ad ospitare gratuitamente bambini affetti da malattie genetiche, croniche e oncoematologiche.

Mariangela Tarì è la madre di due bambini con disabilità che, dopo aver fondato l’Associazione benefica “La Casa di Sofia”, ha deciso di “raccontare” la sua esperienza di caregiver familiare: è nato così “Il precipizio dell’amore. Solo appunti di una madre” il suo primo libro, edito da Mondadori, che sta avendo un successo strepitoso con oltre 10.000 copie vendute in un anno.

Mariangela Tarì e Angelo Vozza

L’impegno sociale di Mariangela Tarì è stato premiato dal Presidente Sergio Mattarella che le ha conferito “motu proprio” l’onorificenza di “Cavaliere al Merito della Repubblica” con la motivazione: “per la sua preziosa, intensa e appassionata testimonianza delle difficoltà quotidiane legate alla condizione di caregiver familiare”.


Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento