Allarme di Ance sui cantieri pubblici, Melucci: «Le istituzioni trovino soluzioni, non fermiamo la ripartenza»

Condividi

L’allarme degli edili di Confindustria sui rincari nei cantieri e sul loro rallentamento non va sottovalutato.
Non bisogna sottovalutarlo pensando al destino di imprenditori e manovalanze, che non potranno sopportare un’altra battuta d’arresto dopo gli effetti della pandemia.
Non bisogna sottovalutarlo soprattutto a Taranto, pensando alla quantità enorme di nuove opere pubbliche partite e in partenza, frutto del lavoro di programmazione compiuto in questi anni dalla nostra amministrazione. Arrestare ora questa rinascita sarebbe impensabile e fuori contesto, rispetto all’enorme investimento che attraverso Cis e Pnrr si sta compiendo sulla città. Per questo il Governo nazionale, la Regione, più in generale le istituzioni devono individuare al più presto le soluzioni necessarie, raccogliendo anche i suggerimenti di Ance.
Lanciamo un appello a queste forze politiche, quindi, affinché la ripartenza resti una prospettiva concreta e visibile attraverso il lavoro delle nostre imprese.
Rinaldo Melucci

Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento