Casartigiani presenta il piano di rilancio dell’artigianato

Condividi

Proseguono gli incontri di Casartigiani Taranto con le diverse forze politiche del territorio in vista delle prossime elezioni amministrative.

Nei giorni scorsi, il direttore Rosita Giaracuni ed il segretario Stefano Castronuovo hanno incontrato presso la sede dell’associazione degli artigiani, il candidato sindaco Walter Musillo.

All’incontro, ha preso parte anche alcuni rappresentanti di categoria tra cui Ivano Mignogna (estetica e acconciatura), Fabrizio Camera (commercio tramite distributori automatici), Fabio Chiochia (acconciatura uomo), Nico Albano (formazione), Salvatore Baio (imprese funebri), Antonello Pignatelli (società mutuo soccorso e marmisti), Orlando Micoli (in rappresentanza delle imprese della provincia).

Il confronto è servito ad illustrare le criticità dell’artigianato locale e proporre possibili soluzioni per il rilancio del tessuto produttivo.

A tal scopo, Casartigiani ha elaborato e presentato al candidato sindaco un documento riepilogativo e dettagliato dello stato di salute delle imprese e contenente una serie di proposte concrete di aiuto, differenti per ciascun settore.

«Il 2020 e il 2021 e questo primo trimestre del 2022, hanno portato cambiamenti epocali
nell’economia globale e in quella locale. Le aziende artigiane hanno momentaneamente retto, ma con danni ingenti che hanno portato l’impoverimento delle famiglie dei titolari artigiani e ad una sempre maggiore fragilità del sistema imprenditoriale. – spiega il segretario Castronuovo – Gli aumenti sconsiderati dell’energia e del costo del carburante stanno infliggendo, il colpo di grazia trasversale a tutti i settori».
Una situazione che peggiora di giorno in giorno. «Ciò che registriamo dalle nostre imprese e maggiormente dal settore dell’autotrasporto – aggiunge il direttore Giaracuni -sono dati allarmanti che ci portano ad una crisi imprenditoriale peggiore di quella dovuta dall’emergenza covid.  Sulla base delle difficoltà che i nostri imprenditori vivono quotidianamente abbiamo elaborato un piano di rilancio dell’artigianato che vogliamo indirizzare ai possibili futuri amministratori comunali».
Il documento analizza quattro aree tematiche principali: sviluppo economico, lavoro
infrastrutture e welfare.
«L’intento – fa sapere ancora Casartigiani – è quello di creare un patto sociopolitico ed economico di difesa dell’artigianato locale. Riteniamo importante che gli amministratori locali collaborino con forte sinergia con le Parti Sociali».

Tra le proposte: la creazione del Polo dei Mestieri in collaborazione tra Associazioni di Categorie Enti e Comune per favorire l’autoimprenditorialità; la revisione delle tariffe delle imposte comunali per l’anno 2022; sconti Imu e taglio delle addizionali Regionali e Comunali.

L’associazione degli artigiani propone anche l’apertura di un tavolo tecnico con le parti sociali per l’individuazione di incentivi per le nuove imprese, l’istituzione del Portale Unico degli appalti. (La gestione degli appalti in forma digitale è una garanzia di trasparenza e di accessibilità da parte delle imprese).

Poi ancora si chiede di potenziare i controlli da parte delle forze di polizia per ripristinare condizioni di sicurezza e legalità. Fondamentale è il contrasto all’abusivismo e la costituzione di un comitato tecnico con esperti nel settore per contrasto alla pratica abusiva del mestiere.

Per uno sviluppo omogeneo del territorio, a detta di Casartigiani, occorre poi valorizzare le periferie, ampliare le aree parcheggio in città e potenziare la rete della mobilità sostenibile. Si invoca l’estensione a tutta la città della raccolta differenziata e l’ampliamento del verde pubblico.

Infine, per il welfare, Casartigiani suggerisce il potenziamento dei servizi socio-sanitari nel territorio e l’avvio di progetti di reinserimento lavorativo, attraverso l’impiego di inoccupati in attività utili alla collettività.

Investimento di risorse per favorire la conciliazione vita-lavoro: servizi per l’infanzia con ampliamento degli orari del servizio pensato per i genitori Artigiani.

«Ci auguriamo che le nostre proposte vengano prese seriamente in considerazione. – concludono Giaracuni e Castronuovo – Auspichiamo quindi di incontrare nelle prossime settimane tutti i candidati alla carica di sindaco. Casartigiani è aperta al confronto».


Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento