Arrivati ieri sera a Grottaglie 25 profughi ucraini (donne e bambini)

Condividi

Dopo un lungo, complicato e anche pericoloso viaggio sono giunti ieri sera a Grottaglie, accolti nell’auditorium della Chiesa del Rosario,  quando mancavano 5 minuti alle 21:00, i 25 profughi ucraini (mamme e bambini) accompagnati da don Alberto Fossati della Comunità Don Orione, che è riuscito a organizzare il viaggio in autobus che  è costato ben 8 mila euro. ( foto del collega Francesco Ruggieri di “Oltre Il Fatto“)

Don Alberto Fossati – Sindaco D’Alò, vice Sindaco Quaranta e l’assessora Annicchiarico

Oggi è previsto l’arrivo di un altro gruppo di 8 profughi, che dovrebbero arrivare in treno a Taranto

Il viaggio dei primissimi profughi arrivati in provincia di Taranto, giunti  ieri sera  a Grottaglie è stato possibile grazie all’interessamento del professor Pino Castellana e della Caritas Diocesana di Taranto, ieri sera presenti  ad accoglierli don  Nino Borsci direttore e Rosanna Putzolu,  della Caritas e delegata dall’Arcivescovo nel coordinare l’accoglienza.

Accoglienza presso l’auditorium della Parrocchia del SS.Rosario

Ad accogliere le mamme e i bambini i Sindaci di Grottaglie e Monteiasi, D’Alò e Ciura. Intanto si stanno cercando famiglie e comunità che possano accogliere senza dividere i bimbi dalle loro mamme.

Chiesa e terzo settore pronti all’accoglienza, mentre le istituzioni pare che segnino il passo, anche se personalmente alcuni amministratori hanno lavorato e stanno lavorando perché questa gente scampata dai bombardamenti trovino un po’ di pace e serenità, inoltre c’è stata la collaborazione di agenti di Polizia di Stato pensionati che hanno garantito la sicurezza.

A Grottaglie è prevista l’accoglienza per 5 di questi rifugiati e saranno ospitati negli appartamenti che furono dei gesuiti al Centro Monticello.


Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento