Alberghiero Crispiano, Perrini (FdI): “Finanziamenti per nuova sede disponibili da 4 anni e si continua a stare in affitto in locali non idonei per questa scuola”

Condividi

“Sei mesi fa, esattamente il 22 settembre dello scorso anno, ho sollecitato l’Assessore al Bilancio Piemontese perché potesse sbrogliare la matassa della burocrazia regionale e dare agli studenti di Crispiano un Istituto Professionale per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera ‘E. Morante’ degno di questo nome, visto che i finanziamenti sono da tempo erogati e disponibili (oltre 3,2 milioni di euro), mentre gli studenti, i docenti, il personale amministrativo e operatori vari continuavano e continuano tutt’oggi, a stare in strutture vetuste e insicure, inadeguati a un percorso scolastico e formativo, per altro contribuendo allo spreco di risorse pubbliche a causa  dell’oneroso fitto che la Provincia continua a sostenere per l’immobile che ospita la comunità scolastica.

“Una vicenda che ormai va avanti da quattro anni, dal 2018 quando la Regione approvò il Piano regionale triennale di edilizia scolastica 2018/2020 finalizzato al finanziamento di interventi straordinari di ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento sismico, efficientamento energetico degli istituti scolastici, nonché alla costruzione di nuovi edifici scolastici pubblici e alla realizzazione di palestre scolastiche nelle scuole o di interventi volti al miglioramento delle palestre scolastiche esistenti. In quell’occasione gli studenti, i professori e gli operatori scolastici che frequentano e lavorano all’IPSSEOA ‘E. Morante’ di Crispiano tirarono un sospiro di sollievo: finalmente di l? a breve avrebbero potuto lasciare l’immobile in affitto ed avere una scuola moderna, funzionale, all’altezza delle loro aspettative ed esigenze.

“Per questo ho presentato un’interrogazione al presidente Emiliano e all’assessore Piemontese per sollecitarli ancora una volta e procedere celermente all’espletamento dell’iter necessario per permettere l’avvio dei lavori necessari, ma soprattutto se sono a conoscenza dei costi sostenuti dagli enti locali per il fitto delle strutture scolastiche. Costi che sono davvero uno spreco di risorse pubbliche!”

Renato Perrini (FdI)

 


Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento