I cuori blu dell’AutisMob nella Bio Piazza di Statte!

Condividi

Torna AutisMob, la grande manifestazione inclusiva organizzata in occasione della Giornata Mondiale della consapevolezza sull’autismo, che si terrà, a

partire dalle ore 17.00 di venerdì 8 aprile, nella Bio Piazza di Statte.

L’obiettivo dell’evento è quello di informare e sensibilizzare la comunità sul mondo dell’autismo attraverso un flash-mob, ma anche con tanti laboratori a tema per coinvolgere attivamente tutti i partecipanti, tra questi lo spettacolo di mimica e giocoleria di Furious.

Per un pomeriggio sulla Bio Piazza di Statte ci saranno operatori e tanti ragazzi e adulti, tutti insieme in una grande manifestazione inclusiva in cui i veri protagonisti saranno le persone autistiche.

Il messaggio che gli organizzatori di AutisMob vogliono lanciare, infatti, è proprio quello di aprire le porte all’autismo, abbattere le barriere e rendere concreta la parola inclusione.

Furious

La manifestazione AutisMob è organizzata, con il patrocinio del Comune di Statte, dall’Associazione “Autisticamente” con la collaborazione della dott.ssa Rosita Cecere, assistente sociale della Sezione scout Assoraider Statte, e di numerose associazioni: Mister Sorriso, Fondazione Ant 1978 Onlus, Associazione Maddylù, “Gli Amici di Raffaele”, Arci Statte, Cooperativa sociale “Logos”, Associazione culturale “La girandola”, Heart’s Music, Cooperativa Sociale Pam service e Centro Diurno Disabili Statte.

Anche quest’anno momento clou di AutisMob sarà il flash-mob sulle note della canzone “Apri tutte le porte” di Gianni Morandi, con tutti i partecipanti che solleveranno in alto un cuore blu di cartoncino agitandolo gioiosamente: una coreografia semplice e divertente ideata dai promotori dell’evento, in cui tutti sono stati invitati a indossare qualcosa di blu, il colore dell’autismo.

Quando nel 2007 le Nazioni unite decisero di istituire questa giornata, infatti, i promotori spiegarono che il blu, in quanto “tinta enigmatica”, ha il potere di risvegliare il senso di “sicurezza” e il bisogno di “conoscenza” che sono importanti per il mondo dell’autismo. La “sicurezza” intesa non solo come la possibilità, nel presente, di vivere un’esistenza libera e allo stesso tempo protetta, sia per gli autistici, sia per i loro familiari, ma anche come sicurezza del futuro!

“Apri tutte le porte” è il titolo della canzone che Alessandro, un ragazzo autistico di 17 anni, con suoi amici della cooperativa sociale Logos ha scelto per il flash-mob di AutisMob.

Con questo brano il loro messaggio ci giunge forte e chiaro: aprire le porte all’autismo nella società odierna dall’ambito scolastico a quello lavorativo perché davvero possa concretizzarsi quotidianamente la parola inclusione.

 


Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento