Ospedale San Cataldo, Di Gregorio: termine dei lavori previsto per il 10 agosto 2022

Condividi

“C’è un nuovo termine per l’ultimazione dei lavori edili dell’ospedale San Cataldo di Taranto ed è fissato al 10 agosto 2022”. Lo rende noto il consigliere regionale Vincenzo Di Gregorio (Pd) che questa mattina ha partecipato ai lavori della I Commissione presieduta da Fabiano Amati.
“Lo slittamento è dovuto ad una serie di fattori – spiega Di Gregorio – riconducibili essenzialmente alla carenza di materie prime e personale a causa della guerra in Ucraina e al prolungarsi della pandemia. I lavori, comunque, sono in una fase avanzata come dichiarato in audizione dal direttore generale dell’Asl Colacicco, dal Rup Moschettini, dal commissario Pelillo e dalla direzione lavori e c’è l’impegno e la volontà di tutti di accelerare al massimo per completare l’importante infrastruttura sanitaria”.
“In Commissione è emerso che l’Asl di Taranto – aggiunge il consigliere regionale – ha presentato all’assessorato regionale alla Sanità la progettazione per l’acquisto di attrezzature elettromedicali e arredi per una spesa complessiva di 105 milioni di euro. Il documento, ora, è all’esame della Regione. La somma necessaria all’acquisto delle apparecchiature, come dichiarato dall’assessore Rocco Palese, sarà stanziata dalla Regione a valere sui fondi ex art. 20 e/o sulla programmazione regionale 2021/2027. Tra 21 giorni, la I Commissione affronterà nuovamente la questione San Cataldo. Per quella data, il Dipartimento Salute e l’assessore Palese forniranno indicazioni precise sullo stanziamento dei 105 milioni di euro”.
“I lavori per l’ospedale San Cataldo – commenta Di Gregorio – proseguono speditamente nonostante le difficoltà dovute alla pandemia e alla carenza di materie prime a seguito delle tensioni internazionali. C’è l’impegno di tutti a lavorare per ultimare i lavori ed arrivare al più presto all’entrata in funzione dell’importante struttura sanitaria”.

Di Gregorio

Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento