Per la prima volta un autobus a idrogeno nelle strade di Taranto!

Condividi

Presentato l’autobus “Solaris Urbino 12 idrogeno”, un mezzo a emissioni zero alimentato da celle a idrogeno

Sul Lungomare di Taranto la Solaris Bus & Coach, azienda che da dieci anni si è concentrata sullo sviluppo di azionamenti elettrici, ha presentato l’autobus “Solaris Urbino 12 idrogeno”, un mezzo a emissioni zero, alimentato da celle a idrogeno.

Per “Solaris Italia” sono intervenuti il direttore Generale Alberto Fiore e il direttore commerciale Francesco Elvidio Tusino, mentre per “Wolftank DGM” il Project Manager Giuseppe De Gennaro e per “Sapio” Mario Mosca, direttore Grandi clienti e Progetti speciali Centro Sud.

Alla presentazione è intervenuta la presidente di Kyma Mobilità Amat, avv. Giorgia Gira, con una rappresentanza del management aziendale, nonché, in rappresentanza della Regione Puglia, Rinaldo Melucci, consigliere del Presidente Michele Emiliano per il coordinamento dei grandi progetti connessi alla transizione economica, ecologica ed energetica di Taranto.

L’autobus “Solaris Urbino 12 idrogeno” è un veicolo innovativo che offre un’autonomia fino a 350 km, preservando tutti i vantaggi di un motore elettrico; l’unico prodotto della reazione chimica che avviene nella cella a combustibile a idrogeno è il vapore acqueo. Con un tempo di ricarica che richiede circa quindici minuti, inoltre, l’autobus garantisce flessibilità ed elasticità all’operatore del servizio di trasporto pubblico.

Non si tratta di un prototipo: la “prima” presentazione di “Solaris Urbino 12 idrogeno” si è svolta, durante l’Associazione internazionale dei trasporti pubblici UITP, a Stoccolma nel giugno del 2019, mentre, solo per citare una città in Italia, a Bolzano da oltre un anno sono in servizio dodici autobus elettrici a idrogeno.

A Taranto il veicolo ha effettuato un percorso urbano a favore dei presenti, dimostrando la quasi assenza di rumorosità e un basso livello di vibrazioni durante la marcia, nonché un elevato livello di confort per i passeggeri ed il conducente.

Al termine della presentazione la Presidente Giorgia Gira ha dichiarato «la E-mobility (mobilità elettrica) è ormai il presente del trasporto pubblico: ogni giorno centinaia di autobus circolano sulle strade di diversi paesi europei confermando l’affidabilità della trazione completamente elettrica, a batterie o a idrogeno, con milioni di chilometri elettrici percorsi ogni giorno senza emissioni inquinanti. È un’autentica rivoluzione alla quale Kyma Mobilità, azienda che negli ultimi anni ha avviato un programma di rinnovamento della flotta aziendale con programmi a “costo zero” per i cittadini, intende farsi trovare pronta».

«Anche gli autobus elettrici alimentati da celle a idrogeno come questo – ha dichiarato Rinaldo Melucci – possono rappresentare un importante contributo all’obiettivo della riduzione delle emissioni inquinanti, fino al loro abbattimento completo, obiettivo ancora più importante per una città come Taranto. La trazione elettrica a idrogeno, infatti, può essere alternativa ma anche complementare rispetto a quella elettrica a batteria i cui primi esemplari saranno acquisiti prossimamente da Kyma Mobilità Amat. La sinergia di sviluppo di tutti i pilastri della mobilità elettrica accelererà la trasformazione del trasporto pubblico per diventare completamente privo di emissioni. Questa è una chiave per garantire un futuro spazio urbano con meno inquinamento».

 


Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento