Cons. Borraccino: Stagione balneare, in Puglia stabilimenti aperti dal 1° maggio

Condividi

Mino Borraccino, Consigliere del Presidente della Regione Puglia

Pubblicata su Burp n. 49, di ieri 28 aprile, l’Ordinanza balneare che disciplina l’esercizio delle attività delle strutture turistico-ricreative sul demanio marittimo e sulle zone del mare territoriale pugliese e l’uso del bene demaniale connesso alla stagione balneare.

La nuova Ordinanza Balneare, in linea con le direttive nazionali per la ripresa delle attività economiche e sociali, prevede le norme di sicurezza sull’uso delle zone del mare riservate alla balneazione, indica le zone in cui è vietata la balneazione, elenca le prescrizioni sull’uso del demanio marittimo, disciplina la fruibilità e il decoro delle spiagge libere e delle aree in concessione per strutture balneari.

L’Ordinanza per la stagione balneare, che dura l’intero anno solare, consente l’apertura degli stabilimenti balneari dal 1° maggio al 30 settembre 2022.

Tra le novità di quest’anno: il divieto esplicito di abbandonare in spiaggia, in mare, oltre a rifiuti di qualsiasi genere, comprese mascherine, anche i mozziconi di sigaretta. Si tratta di un ottimo segnale che il Presidente Emiliano ed il suo vice, l’assessore Piemontese, hanno lanciato a tutela della salute pubblica oltre che al decoro.

E sul decoro, altra novità, riguarda la gestione della posidonia spiaggiata, che, alla luce della normativa che non la considera più un rifiuto, in quanto ripascimento naturale delle spiagge, è vietato rimuovere, restano salve le attività disciplinate dalle linee guida regionali vigenti.

Per la fruibilità delle spiagge l’Odinanza dispone che le stesse siano dotate di accessi pubblici al mare per le persone diversamente abili garantendo la costante pulizia e sistemazione per la loro regolare percorribilità.

A tal proposito la Regione Puglia ha messo a disposizione dei 67 Comuni costieri nuovi fondi, ben 400 mila euro, per finanziare interventi che assicurino alle persone diversamente abili la totale accessibilità e fruibilità delle spiagge libere previste nel Piano Regionale delle Coste.

Mentre per ciò che riguarda il contrasto al contagio da Covid-19, i Comuni dovranno attenersi alle disposizioni nazionali vigenti.

Il testo completo dell’Ordinanza balneare 2022 è scaricabile al seguente link: http://rpu.gl/a48An

Mino Borraccino

Consigliere del Presidente della Regione Puglia

Per l’attuazione del Piano Taranto


Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento