Accade in PugliaPoliticaPRIMO PIANOTurismo

Lacarra: “Difficoltà con la ricerca del personale. Colpa del reddito di cittadinanza?”

Condividi

Intervento di Marco Lacarra, deputato del PD

 

Difficoltà per il settore turismo e non solo nella ricerca di personale, sotto accusa il reddito di cittadinanza. Da più parti viene ritenuto la causa per la quale, soprattutto i giovani, rinunciano a lavorare, avendo già una entrata dovuta a questo sussidio. «Ritenere che la causa della mancanza di personale in determinati settori, lamentata da molti imprenditori in questo periodo, sia il Reddito di Cittadinanza è una narrazione semplicistica – sottolinea il deputato Pd, Marco Lacarra -.

Il Reddito di Cittadinanza, pur con i suoi limiti, ha aiutato in questi anni una grossa fetta della popolazione italiana. Questo strumento è fondamentale in uno Stato di Diritto che voglia definirsi civile, piuttosto bisognerà ragionare su come migliorarlo». «Non si può ritenere normale eliminare un sussidio importante come il Reddito di Cittadinanza – aggiunge Lacarra – e pensare che il giorno dopo tutti quelli che lo percepiscono possano trovare un lavoro.

Dobbiamo far in modo che diventi sempre di più un sussidio transitorio, lavorando a delle politiche attive del lavoro che aiutino i disoccupati e le persone in difficoltà ad inserirsi, o reinserirsi nel mondo del lavoro». Ed in merito alla problematica personale lamentata da molti settori, il deputato Pd aggiunge: «È fondamentale che i lavoratori abbiano la giusta retribuzione commisurata al proprio profilo e al tipo di lavoro che svolgono, così come è necessario che i contratti vengano rispettati e che vengano riconosciuti eventuali straordinari e tutto quanto dovuto. Non si può pensare, soprattutto dopo due anni di pandemia, che ci si possa “accontentare” pur di avere un lavoro».

 

Marco Lacarra

deputato Pd


Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento