Progetti bandiera dell’Hydrogen Valley: tra le regioni interessate c’è la Puglia

Condividi

ROMA – Firmati ieri a Roma i protocolli di intesa per l’avvio dei Progetti bandiera dell’Hydrogen Valley. Tra le sei regioni coinvolte, c’è la Puglia, che punta alla decarbonizzazione di Taranto con l’utilizzo di fonti alternative, anche se l’utilizzo dell’idrogeno come combustibile sostitutivo dei combustibili fossili deve ancora essere approfondito. «Una opportunità molto importante per la Puglia – commenta il deputato Pd e segretario regionale del partito Marco Lacarra – in quanto è un primo passo verso la costruzione della politica nazionale dell’idrogeno, che potrà in un futuro non troppo lontano permettere non solo alla nostra regione, ma a tutto il Paese, di investire su fonti di energia meno inquinanti».

«Non posso non condividere quanto sottolineato dal presidente Emiliano, presente a Roma per la firma del protocollo, il quale ha dichiarato che non può che essere di grande conforto per la Puglia intera il fatto che Taranto sarà sede del Centro di Studi e di Applicazioni Industriali che consentirà la decarbonizzazione dell’impianto siderurgico ex Ilva, attraverso l’individuazione del polo tecnologico dell’idrogeno», aggiunge Lacarra. «Per troppo tempo, sia Taranto, che la nostra regione, hanno dovuto pagare un caro prezzo, e scegliere tra la salute e il lavoro. Nel prossimo futuro, attraverso politiche come quelle attuate e messe in atto con questo protocollo, mi auguro che tale scelta sia sempre di più un lontano ricordo», conclude.


Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento