Bonus 200 euro: per i lavoratori domestici c’e’ INAS CISL

Condividi

Il patronato della Cisl dà assistenza per la domanda

 

Arriva il bonus da 200 €, pensato per contrastare l’aumento dei prezzi e il caro energia, che verrà pagato una tantum, cioè una sola volta e solo a chi – nel 2021 – ha avuto un reddito inferiore a 35.000€.

Le modalità per riceverlo – spiega il patronato Inas Cisl territoriale di Taranto – dipendono dalla categoria di destinatari a cui si fa riferimento e, in molti casi, non sono ancora state definite.

Per chi invece sa già come procedere, l’Inas Cisl scende in campo per agevolare l’accesso al bonus: “Tra i beneficiari che dovranno sicuramente fare domanda, spiegano dall’istituto, ci sono i lavoratori domestici residenti in Italia, titolari di uno o più rapporti di lavoro al 18 maggio 2022 e con un reddito inferiore a 35.000 € nel 2021”.

Antonio Arcadio

“Per loro – sottolinea il Responsabile Antonio Arcadioabbiamo già aperto le preadesioni: in attesa che l’Inps attivi la procedura, nelle nostre sedi è già possibile compilare la richiesta, così la domanda verrà inviata automaticamente dai nostri operatori non appena l’ente previdenziale renderà disponibile la procedura. A breve sarà anche possibile scaricare dal sito www.inas.it i moduli da compilare in anticipo e portare in sede, così tutto sarà ancora più veloce”.

Anche stavolta “ci facciamo carico delle persone e dei loro bisogni, di fronte a una misura d’emergenza dedicata ai cittadini, per i quali il nostro supporto gratuito può rivelarsi fondamentale per affrontare l’iter di richiesta, in modo corretto e senza preoccupazioni”, conclude Antonio Arcadio.

Per fruire correttamente del servizio, ci si può recare presso la sede Inas Cisl, in via Regina Elena, n. 126 a Taranto, oppure presso tutte le sedi comunali Cisl del territorio ionico.


Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento