Torna a risplendere la facciata della Chiesa Madre Collegiata Maria SS.ma Annunziata di Grottaglie

Condividi

Si sono appena conclusi gli impegnativi lavori di restauro della storica facciata di una delle più importanti chiese dell’arcidiocesi di Taranto, ossia della Chiesa Madre Collegiata Maria SS.ma Annunziata di Grottaglie: un tempio carico di storia, di arte e di cultura.

Basti pensare ai tanti tesori che questa gelosamente custodisce: dalla facciata romanica, al Cappellone di S. Ciro; dall’importantissimo organo rinascimentale, all’artistico e grande coro in noce intagliato; dalla bellissima scultura in altorilievo dell’Annunciazione in pietra compatta, alla grade tela secentesca dell’abside; dalla ritrovata grande e preziosa croce argentea del sec. XVI, all’importante Archivio Capitolare. Alla curiosità che ha accompagnato i lavori in questi mesi si aggiunge e si accresce ora la meraviglia e l’orgoglio dei grottagliesi (e non solo), che finalmente possono ammirare nel suo splendore un altro significativo tassello della propria storia e della propria cultura.

Il parroco della Chiesa Madre D. Eligio Grimaldi, da anni impegnato nella tutela e valorizzazione del massimo tempio cittadino, ha voluto organizzare, d’intesa con la pluriassociazione S. Francesco De Geronimo e con la Sezione Tarantina della Società di Storia Patria per la Puglia, una specifica serata culturale allo scopo di evidenziare l’importanza di questa felice riscoperta.

La manifestazione si terrà nella chiesa madre grottagliese venerdì 17 giugno p. v. alle ore 20.15 e prevede la significativa presenza dell’arcivescovo di Taranto S. E. Mons. Filippo Santoro. Ricordiamo che Grottaglie per molti secoli e fino all’eversione della feudalità è stata un feudo della Chiesa di Taranto per la giurisdizione civile e che i presuli tarentini erano e si potevano fregiare del titolo di “Utili Baroni della Terra di Grottaglie”, la cui chiesa è stata e continua ad essere considerata “la Primogenita della Chiesa Tarentina”. La serata si aprirà con la benedizione che lo stesso arcivescovo impartirà alla facciata del tempio; seguiranno i saluti delle autorità, e cioè: del parroco D. Eligio Grimaldi, del Sindaco di Grottaglie avv. Ciro D’Alò, dell’ing. Domenico Mancini per la Tms Engineering S.R.L. di S. Giorgio Jonico, del dott. Ciro De Vincentis presidente della Pluriassociazione S. Francesco De Geronimo, e del prof. Giovangualberto Carducci presidente Sezione Tarantina della Società di Storia Patria. Le relazioni storiche e tecniche saranno tenute rispettivamente dal prof. Rosario Quaranta, socio ordinario della Società di Storia Patria per la Puglia e dall’architetto Beppe Fragasso, Direttore tecnico della “Garibaldi Costruire & Restituire”. Dopo l’omaggio musicale all’organo rinascimentale tenuto dal maestro Nunzio Dello Iacovo, trarrà le conclusioni della serata l’arcivescovo mons. Filippo Santoro.


Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento