Festival Internazionale del Tango di Trani. L’assessore regionale al turismo: “Evento straordinario”

Condividi

Presentata a Bari la nona edizione della kermesse dedicata al ballo più sensuale del mondo, in programma a Trani dal 14 al 17 luglio

“Uno degli eventi di punta dell’estate pugliese”: così l’assessore al turismo della Regione Puglia  ha presentato la nona edizione del Festival Internazionale del Tango di Trani in programma dal 14 al 17 luglio in piazza Duomo, ai piedi della Cattedrale di Trani. “Ho accolto con favore l’invito ad essere al fianco del festival del tango, i grandi eventi culturali sono centrali nell’offerta turistica della nostra regione e questo lo è assolutamente. Credo che possa definirsi il festival del tango della Puglia”. L’assessore regionale prosegue lodando i numeri della manifestazione. “I dati sono importanti e significativo è il fermento intorno all’evento strettamente radicato nel territorio, che non si ferma al nord barese: la Regione Puglia sarà al fianco dell’organizzazione come attivatore culturale e sociale nell’offerta pugliese”. Lopane ha ammesso simpaticamente di non essere incline alla danza, ma ha sottolineato che il tango, considerando le origini tranesi e pugliesi del geniale compositore argentino Astor Piazzolla, debba rappresentare un attrattore per la Puglia. “Continueremo ad essere al fianco della manifestazione”, ha chiosato.

La kermesse è stata presentata questa mattina presso la Presidenza della Regione Puglia alla presenza, oltre che dell’assessore regionale, anche del vice sindaco Fabrizio Ferrante e dell’assessore alla cultura Francesca Zitoli, a rappresentare il Comune di Trani. Presenti naturalmente gli organizzatori della manifestazione Claudia Vernice e Giuseppe Ragno.

“Ormai questo festival è una certezza nella programmazione culturale della città”, ha sottolineato Ferrante. “Non potrebbe essere altrimenti considerando le origini tranesi di Astor Piazzolla. E’ un evento che per noi rappresenta un motivo di orgoglio. Per questo siamo al fianco di Claudia e Giuseppe, non solo dal punto di vista amministrativo, ma anche con il cuore”. “Il festival rappresenta l’epifania di un lavoro che dura un anno intero, oltre l’importanza ricoperta dal punto di vista turistico, è il dialogo interculturale uno dei tratti caratteristici di questa manifestazione”, ha aggiunto Zitoli. “Attività culturali come questa danno valore aggiunto alla città grazie al dialogo tra culture extra europee e i numeri di quest’anno danno forza a questo concetto, visti i paesi di provenienza dei partecipanti al Festival”.

“La direzione artistica è affidata anche quest’anno a Miguel Angel Zotto e Daiana Guspero, la coppia di ballerini di tango più importante al mondo”, ha poi sottolineato Claudia Vernice. “Avremo inoltre coppie di maestri argentini e italiani. Saranno protagonisti di un’edizione straordinaria dal punto di vista delle prenotazioni: abbiamo coppie che arriveranno da Canada, California, Emirati Arabi, Giappone e poi da tutta Europa, compreso il Principato di Monaco”. “E’ una grande emozione presentare il festival nella Presidenza della Regione Puglia”, ha infine dichiarato Giuseppe Ragno. “E’ un grande traguardo. Essere annoverati dell’assessore Lopane come uno degli eventi più importanti dell’estate pugliesi ci rende molto orgogliosi. Richiamerà turisti da tutta Italia e da tutto il mondo, a cui daremo la possibilità di vivere un’esperienza unica a Trani e in Puglia.

 


Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento