MAGNA GRECIA FESTIVAL XIX Edizione/Mercoledì 29 giugno-Mercoledì 10 agosto

Condividi

Magna Grecia Festival locandina

Spettacoli ed eventi straordinari

Anteprima con l’Orchestra giovanile, poi l’Orchestra Magna Grecia. Bernstein, Rachmaninov, Puccini e Verdi, ma anche Belinda Davids e Alice, omaggio a Whitney Houston e Franco Battiato. E, ancora, il giornalista sportivo Federico Buffa e un tributo ad Elton John. Itinerario di musica e di mare, appuntamenti nell’Arena Peripato e in due lidi tarantini (Yachting Club e Lamarée). Dirigono Molinelli, Sivilotti, Marcianò, Nitti, Guaitoli, Sanson e La Malfa. Previsto collegamento Taranto-Matera per assistere all’esclusivo concerto di Mahmood

«Oltre ad essere variegata, piena di proposte e di generi, la partenza spetta all’Orchestra giovanile della Magna Grecia Città di Taranto: “Hollywood”, il titolo della loro produzione, che fra Gershwin e Bernstein promette una serata brillante ed effervescente; a seguire gli appuntamenti con la musica classica e sinfonica con artisti e solisti di alto profilo». Questa l’introduzione del Maestro Piero Romano, nella conferenza stampa di presentazione della diciannovesima edizione del Magna Grecia Festival svoltasi alle 11.30 nel salone degli Specchi di Palazzo di Città. Presenti all’incontro, oltre a Romano, direttore artistico dell’Orchestra della Magna Grecia, Eva degl’Innocenti, direttrice del Museo archeologico nazionale MArTA di Taranto, e Fabiano Marti, neoeletto al Comune di Taranto.

Nove gli appuntamenti di un “itinerario di musica e di mare”, da mercoledì 29 giugno a mercoledì 10 agosto,  fra l’Arena della Villa Peripato e due lidi tarantini (Yachting Club e Lamarée), che anche in un recente passato hanno ospitato con successo altri eventi promossi dall’Orchestra della Magna Grecia. Tutti i colori della musica per un pubblico che si lascerà cullare fra note classiche, suadenti e proposte d’autore di grande spessore.

Dalle suggestioni del grande schermo targato “Hollywood” eseguite dall’Orchestra giovanile della Magna Grecia – Città di Taranto, ai “ribelli” dello sport raccontati da un grande giornalista sportivo, Federico Buffa; dalle affascinanti acrobazie vocali di Belinda Davids che ricorda Whitney Houston, allo straordinario tributo di Alice dedicato all’indimenticabile Franco Battiato. Proseguendo con un omaggio a Bernstein, Rachmaninov, Puccini e Verdi, per concludere con un elegantissimo tributo al pop-rock di Elton John. E, fra tante emozioni, un evento speciale, unico: “Ghettolimpo”, protagonista Mahmood insieme con l’Orchestra della Magna Grecia a Matera (previsto collegamento bus Taranto-Matera).

«Quello fra la città e il mare è un rapporto imprescindibile – ha sottolineato Fabiano Marti – lo stesso dicasi per Taranto e la sua Orchestra della Magna Grecia; riprendiamo dal “dove eravamo rimasti”, un impegno che ha sempre visto il Comune di Taranto e il sindaco, Rinaldo Melucci, accanto ad una delle grandi eccellenze del territorio». Nel corso della conferenza stampa, spazio anche al Concerto della pace (“Come un albero d’alloro”), progetto di residenza artistica promosso dall’ICO tarantina insieme con Comune e MArTA. «La presentazione del Magna Grecia Festival – ha dichiarato Eva degl’Innocenti, direttrice del Museo archeologico nazionale MArTA – ci ha permesso di parlare della terza edizione di “Mousiké et Aretè”, realizzata con il finanziamento dei fondi europei, dalla quale sono emersi due vincitori, Annarosa Partipilo e Jacopo Raffaele, autori di testi e musica di un’opera che sarà eseguita dall’Orchestra della Magna Grecia e dal L.A. Chorus, il prossimo 30 giugno al MArTA, dopo tre concerti in programma in Albania e Grecia».

Ma torniamo al Magna Grecia Festival, rassegna realizzata dall’ICO Magna Grecia, in collaborazione con il Comune di Taranto, con il patrocinio della Regione Puglia e sostenuta da BCC San Marzano di San Giuseppe, Varvaglione 1921, Five Motors, Programma Sviluppo, Teleperformance, Ninfole e Kyma Mobilità.

Il “via”, subito con un’anteprima. Mercoledì 29 giugno alle 21.00, Arena Villa Peripato, lo spettacolo “Hollywood” con l’Orchestra giovanile della Magna Grecia – Città di Taranto, diretta da Davide Sanson, con Pasquale Iannone al piano (ingresso 5euro). Domenica 3 luglio, alle 21.00, Arena Villa Peripato: “Ribelli”, i personaggi dello sport che hanno corso controvento: protagonista il giornalista sportivo Federico Buffa, in una intervista teatrale condotta da Marco Caronna. Orchestra della Magna Grecia diretta da Valter Sivilotti (ingresso 10euro).

Giovedì 7 luglio, alle 21.00, Arena Villa Peripato: “Indimenticabile Whitney”. Belinda Davids, estensione vocale da paura, a pieno titolo considerata degna erede della straordinaria Whitney Houston. Orchestra della Magna Grecia diretta da Roberto Molinelli (ingresso 10euro).

Martedì 12 luglio, alle 21.00, Arena Villa Peripato: “Alice canta Battiato”. Alice, una delle cantautrici italiane più amate dal grande pubblico, con l’Orchestra della Magna Grecia diretta dal Maestro Carlo Guaitoli, per tanti anni collaboratore di Battiato. Venerdì 15 luglio, alle 20.00, allo Yachting Club: “A ritmo di Bernstein”, con l’Orchestra della Magna Grecia diretta da Michele Nitti, parlamentare che nei giorni scorsi ha diretto l’ICO, a Roma, in occasione della Festa della Musica; protagoniste dell’evento: Anna Serova, viola; Laura Marzadori,  violino (ingresso 10euro).

Lunedì 25 luglio, alle 20.00, al Lido Lamarée: “I love Rachmaninov”. Orchestra della Magna Grecia diretta dal maestro Bartosz Zurakowski, al piano Ivan Donchev, definito da Aldo Ciccolini “artista di eccezionali qualità tecniche e musicali” (ingresso 5euro). Venerdì 29 luglio alle 20.00, allo Yachting Club: “Lirica sotto le stelle”. Le più belle arie pucciniane con l’Orchestra della Magna Grecia diretta dal Maestro Giuseppe La Malfa; Francesca Manzo, soprano; Gustavo Castillo, baritono (ingresso 5euro).

Giovedì 4 agosto, alle 21.00, Arena Villa Peripato: “Falstaff”, l’ultima opera di Verdi, con l’Orchestra della Magna Grecia e l’Orchestra giovanile della Magna Grecia insieme, dirette dal maestro Gianluca Marcianò (ingresso 5euro). Infine, mercoledì 10 agosto alle 21.00, Arena Villa Peripato: “The Elton Show”. Una delle più grandi leggende viventi del rock e del pop, celebrata dalla voce di C.J. Marvin, con l’Orchestra della Magna Grecia diretta dal maestro Roberto Molinelli (ingresso 10euro).

Si diceva di un evento speciale in concomitanza con il Magna Grecia Festival. Venerdì 22 luglio, alle 21.00, a Matera, Cava del Sole, “Ghettolimpo”, concerto di Mahmood con l’Orchestra della Magna Grecia diretta dal maestro Roberto Molinelli. L’originalità dello stile di Mahmood e le sonorità orchestrali della Magna Grecia, una sinergia di straordinaria intensità. Per quanti fossero interessati ad assistere al concerto è in allestimento un collegamento Taranto-Matera. Orchestra Magna Grecia: via Giovinazzi 28 (3929199935), via Tirrenia 4 (099.7304422). Biglietti anche su eventbrite. Sito: orchestramagnagrecia.it

MAGNA GRECIA FESTIVAL 2022

Taranto 29 giugno/ 10 agosto

 

Federico Buffa

ANTEPRIMA MAGNA GRECIA FESTIVAL

Mercoledì 29 giugno 2022 ore 21.00 Arena Villa Peripato (ingresso 5euro)

Davide Sanson Hollywood

HOLLYWOOD

Orchestra giovanile della Magna Grecia

Davide Sanson – direttore

Pasquale Iannone – pianista

Domenica 3 luglio 2022 ore 21.00 Arena Villa Peripato (ingresso 10euro)

RIBELLI

Orchestra ICO Magna Grecia

Valter Sivilotti – direttore

Federico Buffa – giornalista sportivo

Marco Caronna- voce

Federico Buffa, in una intervista teatrale condotta da Marco Caronna, racconta storie di sport, disseminate nel passato e ispirazioni per presente e futuro. Si raccontano i “Ribelli”, quelli che hanno corso controvento, accolto sfide che andavano ben oltre i recinti di un campo, di un cronometro o di un canestro. Buffa risponde a domande, ad immagini, a suggestioni di musica, il dialogo diventa monologo, canzone, fotografia di un tempo accompagnato dall’Orchestra della Magna Grecia diretta da Valter Sivilotti.

Giovedì 7 luglio 2022 ore 21.00 Arena Villa Peripato (ingresso 10euro)

Pasquale Iannone Hollywood

INDIMENTICABILE WHITNEY

Orchestra ICO Magna Grecia

Roberto Molinelli – direttore

Belinda Davids – voce

Grazie ad una estensione senza limiti, a un timbro vocale caldo e brillante e ad una non comune presenza scenica, Belinda Davids è considerata a pieno merito una degna erede della straordinaria Whitney Houston. Un progetto internazionale portato in Italia per la prima volta con l’Orchestra della Magna Grecia diretta da Roberto Molinelli.

Martedì 12 luglio 2022 ore 21.00 Arena Villa Peripato (ingresso 35euro)

ALICE CANTA BATTIATO

Belinda Davids Indimenticabile

Orchestra ICO Magna Grecia

Alice – voce

Carlo Guaitoli – pianista e direttore

Alice è una delle cantautrici italiane più note ed amate dal grande pubblico. Il sodalizio artistico con Battiato ha caratterizzato una parte importante del suo percorso musicale e professionale tanto che oggi presenta il nuovo live tour: “Alice canta Battiato”. In questo viaggio è accompagnata dall’Orchestra della Magna Grecia diretta dal maestro Carlo Guaitoli, per tanti anni collaboratore di Battiato.

Laura Marzadori

Venerdì 15 luglio 2022 ore 20.00 Yachting Club (ingresso 10euro)

A RITMO DI BERNSTEIN

Orchestra ICO Magna Grecia

Anna Serova – viola

Laura Marzadori – violino

Michele Nitti – direttore

Figura unica nel panorama internazionale, solistico e della musica da camera, la violista Anna Serova ha ricevuto negli ultimi anni dediche da alcuni dei più importanti compositori contemporanei. Laura Marzadori, violinista, vince a soli 25 anni il concorso internazionale per primo violino di spalla dell’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano con giudizio unanime della commissione presieduta da Daniel Barenboim. Rivestendo questo ruolo, ha collaborato con i più grandi direttori al mondo.

EVENTO SPECIALE

Venerdì 22 luglio 2022 ore 21.00 Cava del Sole MATERA

(Collegamento bus Taranto-Matera)

GHETTOLIMPO

Orchestra ICO Magna Grecia

Mahmood – voce

Roberto Molinelli – direttore

Mahmood sarà a Matera con una tappa del suo tour estivo “GHETTOLIMPO”, appuntamento di spicco del cartellone estivo “Matera Festival”. Per l’Orchestra della Magna Grecia si consolida, dunque, la collaborazione con questo straordinario artista, Mahmood, iniziata lo scorso anno all’interno del MEDITA Festival 2021, appuntamento di musica contemporanea, pop, rock promosso a Taranto dall’Orchestra Magna Grecia. L’originalità dello stile di Mahmood creerà con le sonorità orchestrali della Magna Grecia una sinergia di straordinaria intensità, che renderà davvero “unica” questa tappa del tour “Ghettolimpo” di Mahmood, che contiene anche i singoli “Inuyasha” e “Klan”. Per quanti fossero interessati ad assistere al concerto, è in allestimento un collegamento Taranto-Matera.

 

Lunedì 25 luglio 2022 ore 20.00 Lido Lamarée (ingresso 5euro)

I LOVE RACHMANINOV

Orchestra ICO Magna Grecia

Ivan Donchev – pianista

Bartosz Zurakowski – direttore

Ivan Donchev è stato definito da Aldo Ciccolini “artista di eccezionali qualità tecniche e musicali” e dalla critica internazionale come “raffinato”, “pieno di temperamento”, dotato di “tecnica impeccabile e incredibile capacità di emozionare”.

Venerdì 29 luglio 2022 ore 20.00 Yachting Club (ingresso 5euro)

LIRICA SOTTO LE STELLE

Orchestra ICO Magna Grecia

Francesca Manzo – soprano

Gustavo Castillo – baritono

Alice

Giuseppe La Malfa – direttore

Le più belle arie pucciniane eseguite dall’Orchestra della Magna Grecia diretta dal Maestro Giuseppe La Malfa. Vincitore a Spoleto del Concorso Internazionale “Franco Capuana” per direttori d’orchestra della Comunità Europea (XIV edizione 2007), Giuseppe La Malfa si è formato presso il conservatorio “N. Piccinni” di Bari. Nel dicembre del 2004 ha diretto con successo l’Orchestra Sinfonica dell’Opera del Cairo in Così fan tutte di Mozart, nell’allestimento firmato da Giorgio Strehler, nel Teatro dell’Opera del Cairo.

Giovedì 4 agosto 2022 ore 21.00 Arena Villa Peripato (ingresso 5euro)

FALSTAFF

Orchestra ICO Magna Grecia

Orchestra Giovanile della Magna Grecia

Gianluca Marcianò – direttore

Falstaff è l’ultima opera di Giuseppe Verdi. Il libretto di Arrigo Boito fu tratto da Le allegre comari di Windsor di Shakespeare, ma alcuni passi furono ricavati anche da Enrico IV parti I e II, il dramma storico nel quale per la prima volta era apparsa la figura di Sir John Falstaff. È la seconda opera buffa verdiana, dopo il giovanile Un giorno di regno. Per la prima volta insieme l’Orchestra della Magna Grecia e l’Orchestra Giovanile dirette dal Maestro Gianluca Marcianò.

Mercoledì 10 agosto 2022 ore 21.00 Arena Villa Peripato (ingresso 10euro)

THE ELTON SHOW

Orchestra ICO Magna Grecia

C.J. Marvin – voce

Roberto Molinelli – direttore

The Elton Show è una celebrazione dei grandi successi di Elton John interpretata dal cantante-compositore di fama internazionale C.J. Marvin. Unicamente coinvolgente e molto più che non un semplice “tributo somigliante”, lo show ricrea gioiosamente il magico spirito di Elton John e la sua musica. Un progetto originale in versione sinfonica con l’Orchestra della Magna Grecia diretta dal Maestro Roberto Molinelli.

GLI ORI DI TARANTO

IN ALBANIA E GRECIA

Concerto per la Pace

“Come un albero d’alloro”

Fiaba panellenica in tre quadri e un intermezzo per soprano, baritono, coro e orchestra. Giovedì 30 giugno, concerto al MArTA

 

Saranno quattro i concerti eseguiti dall’Orchestra della Magna Grecia, fra Albania, Grecia e Italia, su musiche di Jacopo Raffaele (Il Baskerville) e testi di Annarosa Partipilo. Titolo della fiaba panellenica in tre quadri e un intermezzo per soprano, baritono, coro e orchestra: “Come un albero d’alloro”, ribattezzato per l’occasione Concerto per la Pace. Questi i concerti nel dettaglio: 26 giugno a Valona (Albania), Teatro Petro Marko; 27 giugno a Fier (Albania), Teatro Bylis; 28 giugno a Ioannina (Grecia), Centro culturale Ioannina; 30 giugno alle 20.00, Taranto, Museo MArTA.

Il progetto è promosso e organizzato dall’Orchestra Magna Grecia, dal Comune di Taranto, dal Museo Archeologico Nazionale di Taranto, da L.A. Chorus dell’Associazione Matera in Musica, in partnership con Basilicata Circuito Musicale e con ARCoPu Associazione Regionale Cori Pugliesi, con il patrocinio del MIC Ministero della Cultura.

 

Musica Il Baskerville (Jacopo Raffaele)

Testi Annarosa Partipilo

Giuseppe Naviglio – baritono

Valentina Varriale – soprano

Luigi Leo – direttore

L.A. CHORUS

ORCHESTRA DELLA MAGNA GRECIA

Domenica 26/06/2022

Valona, Albania  Teatro Petro Marko ore 19.00

Lunedì 27/06/2022

Fier, Albania Fier Teatro Bylis ore 19.00

Martedì 28/06/2022

Ioannina, Grecia  Centro culturale Ioannina ore 19.00

Giovedì 30/06/2022

Taranto, Italia Museo MArTA ore 20.00

 

 

Si ringraziano:

Comune di Taranto

Museo MArTA

L.A. Chorus

ICO Magna Grecia

Arcopu

Basilicata Circuito Musicale

Ministero della Cultura

Puglia Sounds

Unione Europea

FSC Fondo per lo Sviluppo e la Coesione

Regione Puglia

Teatro Pubblico Pugliese

CONCERTO PER LA PACE

“Come un albero d’alloro”

di Annarosa Partipilo e Jacopo Raffaele (Il Baskerville)

Fiaba panellenica in tre quadri e un intermezzo

(per soprano, baritono, coro e orchestra)

“Come un albero d’alloro”. Il titolo scelto per questo Concerto per la pace semplicemente perché in questa opera l’alloro simboleggia storie e concetti rilevanti. Intanto, la corona d’alloro come premio dei vincitori, quanti cioè gareggiavano nelle varie discipline, fra queste musica e atletica.

Tema di quest’anno sono i “Giochi panellenici”, dunque ci è sembrato normale che i protagonisti fossero atleti e musicisti. L’alloro richiama, fra l’altro, il mito della metamorfosi di Dafne, lei stessa trasformata in un albero di Laurus nobilis (l’alloro, appunto), raccontato da noi anche in un quadro attraverso un personaggio realmente esistito: Nicocle, tarantino, vincitore di numerose sfide (agòni), che ha trascorso gran parte della sua vita in qualità di musicista proprio in Grecia, uno dei due Paesi da noi visitati (l’altro è l’Albania).

La presenza costante di questo elemento ci permette di collegarci anche ad un altro tema, “il viaggio”, filo conduttore di tutta l’opera. E’, infatti, proprio il viaggio la cornice narrativa privilegiata ancor prima che cominciassimo l’esperienza della “residenza artistica”, in quanto anche noi amiamo il viaggio, a volte per conoscenza, spesso per lavoro.

Con il sottotitolo “Fiaba panellenica” abbiamo inteso mettere insieme storie riprese dalla stessa mitologia, con lo scopo di incarnare i vari aspetti dell’opera.

In Grecia abbiamo avuto la conferma che la scelta del viaggio come uno dei temi principali, era proprio quello che ci accadeva intorno: non solo i posti che visitavamo, ma anche quello che succedeva intorno, registravamo durante i nostri spostamenti.

C’è stato un momento in cui abbiamo avuto, netta, la sensazione che l’ispirazione per realizzare l’intera opera non sarebbe venuta dal visitare solo il singolo sito, museo, santuario o tempio che fosse, ma anche dalle emozioni fortissime che ciascuno di noi stava provando in posti diversi, dal tempio di Nemea, in via di ricostruzione, a Micene.

Ma l’ispirazione, fortissima, è affiorata proprio in seguito alla nostra presenza sul posto in quel momento, imprevisti compresi e scaturiti dal viaggiare. E poi le emozioni venute fuori grazie al materiale e alle indicazioni forniteci da Lorenzo mancini, archeologo e tutor del progetto; ma anche dalle nostre interazioni, dai ragionamenti svolti con la nostra guida, Dimitri Cogas. Non è un caso che abbiamo deciso di iniziare con la rappresentazione della guerra, in senso universale, ma anche al conflitto fra Russia e Ucraina. In tutto questo è importante l’ausilio del coro che recita un ammasso di tweet eseguiti in maniera volutamente inintellegibile: tutti si parlano addosso provocando un vero corto circuito. Poi l’esplosione dell’orchestra, a descrivere la battaglia alla quale sopravvive un uomo che parte con il suo lamento. Ed è lì che comincia l’opera.

Durante la fase di composizione, si diceva, è emerso l’elemento della metamorfosi, quello di Dafne in alloro, che la fa da padrona nell’intera opera. Il personaggio principale si trasforma da guerriero in atleta, passando per Eracle – fondatore dei Giochi di Olimpia – per poi trasformare il protagonista in musico. Tre figure complementari: guerriero, atleta e musico.

Torniamo, poi, a Nicocle. Ancora metamorfosi, con il musicista tarantino che racconta il mito di Callisto, trasformato in orso. Nella parte che si svolge a Olimpia, subentra Pausania che, a sua volta, racconta di una donna – cui le viene impedito l’ingresso allo stadio – travestita da uomo per poter stare accanto al proprio figlio.

Per concludere, il duetto, ultimo momento dell’opera: “Dannata stirpe di Prometeo, fra noi umanità, in cosa ancora ci trasformeremo…”. La domanda centrale è: che fine faremo? Dopo essere stati guerrieri, atleti, musici, cosa ci attende?

 

Annarosa Partipilo

Jacopo Raffaele (Il Baskerville)

 

 

CONCERTO PER LA PACE

“Come un albero d’alloro”

Fiaba panellenica in tre quadri e un intermezzo

(per soprano, baritono, coro e orchestra)

 

Musica: Il Baskerville (Jacopo Raffaele)

Testi: Annarosa Partipilo

Giuseppe Naviglio, baritono

Valentina Varriale, soprano

Luigi Leo, direttore L.A. Chorus

Orchestra della Magna Grecia

Un grazie particolare a:

Lorenzo Mancini, archeologo, tutor del progetto

Agron Xoxa, direttore esecutivo Teatri Publik Shqiptar (APT)

Dimitri Cogas, coordinatore attività in Grecia

Raffaele Ricco, responsabile del Progetto di Residenza artistica (Mousiké et Areté)

PROGETTO DI RESIDENZA

Mousiké et Areté

“Mousiké et Areté”, Call internazionale per la selezione di un compositore e un autore di testi è un progetto promosso e organizzato dall’Orchestra Magna Grecia, dal Comune di Taranto, dal Museo Archeologico Nazionale di Taranto, da L.A. Chorus dell’Associazione Matera in Musica, in partnership con Basilicata Circuito Musicale e con ARCoPu Associazione Regionale Cori Pugliesi, con il patrocinio del MIC Ministero della Cultura.

Dopo un’edizione condizionata dall’emergenza sanitaria, il progetto internazionale è ripartito con Borse di studio per la selezione di un compositore e un autore di testi che avesse come protagonista la musica antica della Magna Grecia con riferimento al tema “Atleti e citaredi – Taranto ed i grandi agoni panellenici”.

Finalità del Bando “Mousiké et Areté”: individuare un compositore ed un autore, senza limiti di età, che si occuperanno della stesura del brano musicale e del testo correlato. Il tutto basato sullo studio in loco delle tradizioni storiche e archeologiche nel contesto rappresentato dal territorio dell’antica Magna Grecia, che abbia, si diceva, il tema “Atleti e citaredi – Taranto ed i grandi agoni panellenici”.

Forti del successo ottenuto nelle prime due edizioni, realizzate grazie ad una eccellente azione svolta in ambito internazionale (oltre ad Italia, Grecia e Albania, era presente anche il Montenegro) per il 2021-22 si è inteso dare seguito alla realizzazione di quel percorso di ricerca alla riscoperta del mondo della Magna Grecia antica denominato, appunto, “Mousiké et Aretè”.

Il progetto pluriennale che ha avuto inizio nel 2018, intende giungere al 2026, anno nel quale, come è noto, Taranto ospiterà la XX Edizione dei Giochi del Mediterraneo, con una collana di composizioni (testi e musiche) originali capaci di rappresentare appieno le civiltà, i miti e le atmosfere dell’antico Mediterraneo, confermando la sua natura di strumento di dialogo tra aree geografiche che hanno condiviso, in antico, il medesimo orizzonte.

VINCITORI

Annarosa Partipilo e Il Baskerville (Jacopo Raffaele) sono i due vincitori della terza edizione di “Mousiké et Areté”, progetto di residenza artistica organizzato dall’Orchestra ICO della Magna Grecia in collaborazione con Ministero della Cultura, Comune di Taranto, L.A. Chorus-Matera in musica, Basilicata Circuito musicale, Regione Puglia, Regione Basilicata, ARCoPu e MArTA, il  Museo Archeologico nazionale di Taranto.

I due vincitori sono stati selezionati da una Commissione composta dal Maestro Piero Romano; dalla prof.ssa Eva Degl’Innocenti, direttrice del Museo Archeologico nazionale di Taranto; dai Maestri Pierfranco Semeraro,  presidente Arcopu e Maurizio Lomartire, direttore musicale dell’Orchestra Magna Grecia. A coordinare e verbalizzare i lavori, Raffaele Ricco.

Presentato in una Conferenza stampa nel Museo archeologico nazionale lo scorso 5 novembre, il giudizio finale ha riconosciuto ad Annarosa Partipilo il ruolo di autrice ed a Jacopo Raffaele (Il Baskerville) quello di compositore.

Obiettivo del progetto è la creazione di nuovi flussi di incontro, scambio e produzione culturale e artistica, per favorire lo sviluppo di esperienze di coproduzione e il confronto tra gli artisti e altre realtà che convivono in Europa.

ICO Magna Grecia, Taranto: via Giovinazzi 28 (3929199935), via Tirrenia 4 (099.7304422). Sito: orchestramagnagrecia.it

GLI ORI DI TARANTO  IN ALBANIA E GRECIA

Concerto per la Pace “Come un albero d’alloro”

Fiaba panellenica in tre quadri e un intermezzo per soprano, baritono, coro e orchestra. Giovedì 30 giugno, concerto al MArTA

 Saranno quattro i concerti eseguiti dall’Orchestra della Magna Grecia, fra Albania, Grecia e Italia, su musiche di Jacopo Raffaele (Il Baskerville) e testi di Annarosa Partipilo. Titolo della fiaba panellenica in tre quadri e un intermezzo per soprano, baritono, coro e orchestra: “Come un albero d’alloro”, ribattezzato per l’occasione Concerto per la Pace. Questi i concerti nel dettaglio: 26 giugno a Valona (Albania), Teatro Petro Marko; 27 giugno a Fier (Albania), Teatro Bylis; 28 giugno a Ioannina (Grecia), Centro culturale Ioannina; 30 giugno alle 20.00, Taranto, Museo MArTA.

Il progetto è promosso e organizzato dall’Orchestra Magna Grecia, dal Comune di Taranto, dal Museo Archeologico Nazionale di Taranto, da L.A. Chorus dell’Associazione Matera in Musica, in partnership con Basilicata Circuito Musicale e con ARCoPu Associazione Regionale Cori Pugliesi, con il patrocinio del MIC Ministero della Cultura.

 Musica Il Baskerville (Jacopo Raffaele)

Testi Annarosa Partipilo

 

Giuseppe Naviglio – baritono

Valentina Varriale – soprano

Luigi Leo – direttore

L.A. CHORUS

ORCHESTRA DELLA MAGNA GRECIA

 

Domenica 26/06/2022

Valona, Albania  Teatro Petro Marko ore 19.00

 

Lunedì 27/06/2022

Fier, Albania Fier Teatro Bylis ore 19.00

 

Martedì 28/06/2022

Ioannina, Grecia  Centro culturale Ioannina ore 19.00

 

Giovedì 30/06/2022

Taranto, Italia Museo MArTA ore 20.00

 

 

Si ringraziano:

Comune di Taranto

Museo MArTA

L.A. Chorus

ICO Magna Grecia

Arcopu

Basilicata Circuito Musicale

Ministero della Cultura

 

Puglia Sounds

Unione Europea

FSC Fondo per lo Sviluppo e la Coesione

Regione Puglia

Teatro Pubblico Pugliese

 

 


Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento