Borraccino, rifiuti abbandonati: dalla Regione 2milioni di euro per il risanamento ambientale

Condividi

All’attenzione della Regione Puglia il grave problema dei rifiuti abbandonati in aree pubbliche. Un fenomeno che assorbe tanto impegno e dispendio di energie, per debellare le dannosissime abitudini che tanto deturpano e inquinano l’ambiente ed il paesaggio della nostra bella Puglia. Su iniziativa dell’assessora al ramo, Maraschio, e del Presidente Emiliano, la Giunta regionale ha quest’oggi stanziato 2milioni di euro per la rimozione dei rifiuti abbandonati da utenze domestiche o non, ed il relativo risanamento ambientale di aree pubbliche, zone periferiche, aree verdi, costiere, zone industriali, strade comunali, provinciali e statali.

Il bando, a sportello, è rivolto ai Comuni pugliesi, ai quali verrà riconosciuto un contributo per interventi di rimozione, trasporto, conferimento ad impianti autorizzati. Una premialità verrà riconosciuta ai Comuni virtuosi con almeno il 65% di raccolta differenziata, ai quali verrà riconosciuto l’intero costo sostenuto per la rimozione dei rifiuti abbandonati. Per i Comuni con raccolta differenziata inferiore sarà riconosciuto l’80% dei costi sostenuti.

A stagione estiva iniziata, post pandemia, questo provvedimento è alquanto importante ai fini dell’igiene pubblica, del decoro paesaggistico, dell’attrattività turistica, quindi a fini economici per molti nostri conterranei che operano nel commercio e turismo, ma è altresì bene ricordare la gravità di questi atti che “affogano” il pianeta in cui tutti noi viviamo.

Mino Borraccino
Consigliere del Presidente della Regione Puglia
per l’attuazione del Piano Taranto


Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento