Studenti orfani, Conserva: “Aiuto concreto ai nostri giovani”

Condividi

Approvata la misura regionale per il sostegno agli studi

“E’ finalmente operativa la legge che mira a supportare economicamente gli studenti orfani pugliesi di uno o di entrambi i genitori per facilitare l’accesso agli studi universitari o negli altri percorsi di alta formazione. Sono fiero e orgoglioso di aver contribuito all’approvazione di questo provvedimento, proposto dal collega consigliere Maurizio Bruno, che ho subito sottoscritto e condiviso, durante il lavoro preliminare in Commissione e successivamente in Consiglio, attraverso la presentazione di alcuni suggerimenti e miglioramenti al fine di ampliare la platea dei beneficiari”. Queste sono le parole del consigliere regionale Giacomo Conserva, vicepresidente della VI Commissione Lavoro e Formazione professionale, Istruzione e Cultura della Regione Puglia.

“I destinatari dell’iniziativa – prosegue Conserva – a seguito di apposito avviso pubblico riceveranno un contributo economico annuale pari a 3.5000 euro per l’accesso agli studi universitari o per percorsi di alta formazione artistica e musicale o per l’accesso agli istituti tecnici superiori, garantendo così la frequentazione degli stessi per tutta la durata ordinaria del corso scelto. L’avviso dovrà prevedere una procedura valutativa con la verifica del possesso dei requisiti di ammissibilità e l’applicazione di criteri di priorità tra cui essere orfani di uno o di entrambi i genitori, voto del diploma, ISEE e altro. Nel complesso la norma prevede una dotazione finanziaria di ben 450 mila euro, suddivisa in euro 150 mila sugli esercizi finanziari del 2022, 2023 e 2024”.

“Questa iniziativa rappresenta la volontà di garantire a questi ragazzi, sfortunati, il diritto allo studio. Aiutare i nostri giovani capaci e meritevoli in difficoltà è un qualcosa che va oltre le bandiere di partito e le ideologie politiche. L’obiettivo è dare a tutti la possibilità di proseguire gli studi in maniera equa e serena, in particolare nei confronti di chi vive situazioni di disagio, senza lasciare nessuno indietro” ha concluso il consigliere regionale Giacomo Conserva.


Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento