Pesca L’Abbate (Impegno Civico): presto realtà la cassa integrazione per lavoratori settore ittico

Condividi

“Una riforma epocale per il settore ittico per cui ci siamo battuti sin dal nostro ingresso in Parlamento. Dopo averla introdotta in Legge di Bilancio, infatti, è ora in arrivo il decreto attuativo relativo all’estensione della Cassa Integrazione per i lavoratori agricoli (CISOA) ai dipendenti imbarcati su navi adibite alla pesca marittima, in acque interne e lagunari, compresi i soci-lavoratori di cooperative della piccola pesca, gli armatori e i proprietari armatori, imbarcati sulla nave da essi stessi gestita, per periodi diversi da quelli di sospensione dell’attività lavorativa per il rispetto delle misure di arresto temporaneo obbligatorio e non obbligatorio. Con l’approvazione del decreto attuativo, lo strumento diventerà strutturale”. Lo dichiara il deputato Giuseppe L’Abbate, esponente di Impegno Civico e primo firmatario della proposta di legge sulla ‘Riforma Ittica’, alla luce dell’incontro tra il Governo e i sindacati di categoria.
“Un risultato su cui avevamo chiesto un impegno netto e chiaro in Aula a Montecitorio durante la discussione della mia proposta normativa, in cui l’estensione della CISOA era già prevista – aggiunge L’Abbate – Ringraziamo il Governo per aver mantenuto la parola, portando a conclusione un compito non semplice in maniera condivisa con le parti sociali”.
“Si tratta di un riconoscimento doveroso per i lavoratori della pesca, un comparto che ha sofferto duramente la chiusura del canale Ho.re.ca durante il periodo pandemico e che ora sta patendo duramente il caro carburanti che annienta la loro redditività – prosegue –Proprio per venire incontro al comparto, con un nostro emendamento abbiamo previsto nel Dl Aiuti la proroga nel secondo trimestre 2022 del contributo del 20 per cento sulle spese di acquisto carburante, con uno stanziamento di 23 milioni di euro a beneficio delle imprese italiane della pesca” conclude L’Abbate (Impegno Civico).
On. Giuseppe L’Abbate (Impegno civico)

Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento