Battista (Lega): Il campo da gioco Atleti azzurri d’Italia del quartiere Tamburi venga restituito alla cittadinanza.»*

Condividi

Il consigliere comunale della Lega ¨ intervenuto sulla situazione di abbandono del Campo da gioco dell ex Comunale Nuovo. “da anni che il campo da gioco Atleti Azzurri d’Italia (molti abitanti del quartiere Tamburi lo ricordano con il nome di Stadio Comunale Nuovo) versa in una situazione di abbandono totale.
Il campo in questione per le vecchie generazioni era un esempio virtuoso di aggregazione sociale e permetteva la partecipazione a manifestazioni sportive di bambini dall eta’  di 9 anni con le ASD di calcio (chi non ricorda l Ausonia, la Stella Azzurra, l Assj Taranto, Pro Italia).
Lo stesso non veniva utilizzato solo per il calcio, ma anche per il rugby e per manifestazioni di atletica leggera essendo dotato di pista ad hoc.
In un quartiere in cui latitano strutture idonee a promuovere lo sport e attivita’  sociali e dove purtroppo non tutte le famiglie possono permettere la pratica sportiva  ai propri figli privatamente, un dovere per un amministrazione comunale garantire questa possibilita’  a tutti.
Ad ottobre 2020 la giunta precedente, sempre guidata dal sindaco Rinaldo Melucci, con una nota stampa del gia’  Assessore allo sport Fabiano Marti, annuncià l approvazione dello studio di fattibilita’  tecnico-economica per i lavori di riqualificazione dellarea per un investimento di circa 5 milioni di euro,  in parte gia’  finanziati dal Cis.
Ad oggi  di tale progetto non si hanno notizie.
Pertanto lancio un appello al sindaco Rinaldo Melucci e all assessore allo Sport Gianni Azzaro affinchè restituiscano immediatamente alla cittadinanza questa struttura storica dando un segno di attenzione alle periferie della citta’ , utilizzando come annunciato nel 2020 i fondi del CIS o inserendo il progetto nel Master Plan dei giochi del Mediterraneo 2026

Il consigliere comunale Prima l’Italia- Lega Salvini Premier
Battista Francesco


Condividi

Pierpaolo Piangiolino

Avvocato e grafologo giudiziario iscritto all'albo dei CTU e periti del Tribunale di Taranto. Calligrafo e Tecnico di Biologia Marina specializzato presso l’Università di Bari. Romanziere, vignettista e cruciverbista

Lascia un commento