Scuola&IstruzioneAccade in PugliaCulturalibriPRIMO PIANOTaranto & Provincia

Nel regno di “Ciclaminia”: una favola per spiegare la Costituzione ai bambini

Condividi

Presentazione questa mattina all’I.C. Galilei e donazione dei testi da parte dei Lions

Nel regno di Ciclaminia, in una notte tempestosa, la piccola fata Lulù scopre i primi segni di un terribile maleficio che sta per essere compiuto. Tra avventure e colpi di scena, indovinelli e tranelli, sette piccoli amici, con l’aiuto di un fidato castoro, riusciranno a sventare i piani malefici del perfido mago Caos e risolveranno il mistero della pergamena stregata: è questo il sunto del libro “Ciclaminia” presentato questa mattina presso l’I.C. Galilei, plesso Consiglio. Una delle due autrici, Angela Mazzia, ha raccontato ai piccoli uditori la bellezza e l’importanza della Costituzione italiana.

Angela Mazzia

“Ciclaminia e il mistero della Costituzione violata è una favola che conduce i piccoli lettori in un percorso di scoperta e conoscenza del significato e del valore delle parole della nostra Costituzione con l’obiettivo di farle diventare parole amiche, conosciute e amate – spiega Mazzia -. Parole che, entrate nel loro vocabolario, lo arricchiranno sotto il profilo non solo semantico ma anche valoriale, essendo intrise dei diritti fondamentali al cui rispetto i bambini vanno educati sin da piccoli”.

“L’obiettivo dello studio dell’Educazione Civica è quello di dare gli strumenti per conoscere i propri diritti e doveri, – commenta la Dirigente scolastica Antonietta Iossa – di formare cittadini responsabili e attivi che partecipino con consapevolezza alla vita civica, culturale e sociale della loro comunità. Noi abbiamo avviato già da tempo una serie di iniziative volte all’insegnamento dell’educazione civica in ogni ordine e grado. Per questo abbiamo accolto con piacere quest’evento e ringraziamo il Club Lion Taranto città dei due mari per averci voluto omaggiare di 17 copie di questo meraviglioso testo. Insegnare educazione civica significa innanzitutto appassionare gli studenti sui temi di attualità, italiana e internazionale, e saper guardare oltre le finestre della propria aula con spirito critico, sentendosi parte integrante della comunità in cui si vive. In questo modo impareranno sul campo a litigare bene e dirimere le controversie in maniera civile, esprimere i diversi punti di vista ma rispettandosi l’un l’altro. Anche perché i bambini imparano subito le regole e in genere sono i più rispettosi di tutti”.

“Come Lions Club abbiamo aderito al progetto nazionale che porta nelle scuole l’educazione civica dal titolo Dalla cultura dei diritti ai doveri – spiega  Matilde Percolla, pres. Club Lion Taranto Città dei due Mari –  per insegnare ai bambini i doveri del vivere nella società dal quale possiamo vivere pienamente i diritti che la Costituzione ci concede”.

Alla presentazione del libro di Angela Mazia e Alessandra Tilli edito Progedit erano presenti inoltre, Mario Lupo – pres. Zona 10 distretto 108 A B e Piera Scarinci, referente del progetto.


Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento