Politica SocialePRIMO PIANO

Approvato in giunta il “Piano casa” comunale

Condividi

Taranto è tra i primi capoluoghi pugliesi ad approvare il suo “Piano casa” comunale

Con il provvedimento adottato dalla giunta nei giorni scorsi, l’amministrazione Melucci compie un enorme passo avanti nella definizione delle politiche abitative locali, interfacciando il fabbisogno alla programmazione, per poter offrire risposte valide alla vasta platea di cittadini non autosufficienti a garantirsi un alloggio.
«Il percorso di redazione del nostro “Piano casa” – ha spiegato l’assessore al Patrimonio Gianni Azzaro – arriva da lontano, da un ampio percorso di condivisione che affonda le radici nel documento programmatico preliminare e in tutta la fase di partecipazione che ha prodotto la strategia locale di transizione “Ecosistema Taranto”. Il “Piano casa”, quindi, discende dalla normativa regionale, ma fotografa dettagliatamente la situazione locale e ci consentirà, una volta a regime, di poter accedere anche a importanti linee di finanziamento».
Come opererà il “Piano casa” comunale? Con il supporto di tutti gli attori coinvolti nel settore delle politiche abitative, sarà effettuata una ricognizione della domanda di alloggi, della disponibilità esistente tra Comune e Arca Jonica e di quella potenziale, per definire la necessità di crearne o meno di nuovi. Naturalmente, questo processo dovrà incrociarsi con quello del “Piano urbanistico generale”, nell’ottica di un uso consapevole del suolo che non alimenti anche la creazione di “ghetti” abitativi.
Dopo l’approvazione in giunta, il “Piano casa” dovrà passare al vaglio del consiglio comunale.

Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare."Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento