InfrastruttureAccade in PugliaCronacaPoliticaPRIMO PIANOTaranto & Provincia

Foro Boario di Ortolini e ritardi nei lavori di messa in sicurezza della statale 172, approvato Ordine del Giorno

Condividi

Maerina Franca – “Approvati all’unanimità in Consiglio comunale gli ordini del giorno presentati da Forza Italia sul Foro Boario di Ortolini e sui ritardi nei lavori di messa in sicurezza della statale 172: un atto di fondamentale importanza per l’intera città”

La totale condvisione e l’approvazione in consiglio comunale, all’unanimità, dei nostri due ordini del giorno sulle condizioni di assoluto degrado in cui versa il Foro Boario di Ortolini e sugli inaccettabili ritardi che continuano a caratterizzare l’andamento dei lavori di allargamento e messa in sicurezza della statale 172, rappresentano un atto di fondamentale importanza per l’intera città, oltre che estremamente significativo, sotto l’aspetto politico, per Forza Italia e l’opposizioneRivolgo quindi un plauso alla maggioranza e all’intera assise per la sensibilità mostrata nei confronti di due provvedimenti di grande rilevanza dal punto di vista economico e socialeIn particolare l’odg sulla statale 172, fondamentale per garantire la necessaria sicurezza  su una delle arterie strategiche dell’intero sistema stradale territoriale”.

Così, il consigliere comunale e coordinatore cittadino di Forza Italia, Michele Marraffa, commenta con soddisfazione il via libera, sancito, nel corso dell’ultima seduta, dall’intera assise consiliare, per i due ordini del giorno in cui si da mandato a Sindaco e Giunta di prendere provvedimenti urgenti rispetto alle diverse criticità che interessano, da un lato, le condizioni ambientali e infrastrutturali del nuovo Foro Boario di Ortolini; dall’altro le precarie condizioni di sicurezza delle rotatorie e dell’arteria stradale sulla statale 172 interessata dai lavori di ammodernamento.

Nello specifico, nel primo odg, Marraffa evidenzia come: “il Nuovo Foro Boario in zona Ortolini, struttura che proprio l’Amministrazione Comunale ha destinato al comparto agricolo e dell’allevamento, versa ormai in uno stato di totale degrado sia sotto l’aspetto infrastrutturale, sia dal punto di vista, non meno importante, del sistema della viabilità, assolutamente impraticabile, e della assoluta mancanza di parcheggi nell’area che circonda il Centro Fieristico. E questo nonostante da anni ormai, proprio all’interno del Foro Boario in zona Ortolini si svolga, organizzata dall’Anamf con il patrocinio del Comune, della Regione Puglia e di importanti enti regionali e nazionali di rappresentanza del comparto zootecnico, la Mostra Concorso del cavallo Murgese e dell’Asino di Martina Franca, manifestazione che rappresenta un fiore all’occhiello per il comparto zootecnico e agricolo non solo locale ma ormai nazionale e internazionale, con la presenza di allevatori e compratori, compresi i rappresentanti dei reparti nazionali delle forze dell’ordine”.

Per questo, la richiesta inoltrata da Marraffa e approvata all’unanimità dal consiglio comunale, è quella di “dare specifico incarico al Sindaco e alla sua Giunta Comunale affinché metta in atto le urgenti e necessarie misure per l’avvio di un concreto piano di riqualificazione generale del Nuovo Foro Boario di Ortolini, individuando ed eliminando tutte le criticità infrastrutturali e ambientali generate dallo stato di degrado in cui versa oggi l’intera area del Centro fieristico, così come di inserire il piano di riqualificazione del Nuovo Foro Boario di Ortolini tra i progetti candidabili alla ricezione dei fondi previsti dal Pnrr, in quanto si configurerebbe come opera di importanza strategica di promozione e valorizzazione dei settori agricolo e zootecnico, tra i comparti fondamentali per l’economia territoriale, sotto l’aspetto produttivo e turistico”.

Nel secondo ordine del giorno, Marraffa pone l’attenzione sugli “inaccettabili ritardi che stanno caratterizzando i lavori di ammodernamento della statale 172 sul tratto Martina–Taranto e sul pericolo costituito dall’assenza di segnaletica per le rotatorie realizzate sulla Martina-Taranto e sulla Martina-Locorotondo”. Da qui la proposta, anche questa accolta, fatta propria e approvata all’unanimità dall’assise consiliare, di “dare specifico incarico al Sindaco e alla sua Giunta Comunale di intervenire presso le istituzioni di riferimento affinché si proceda speditamente con il cronoprogramma dei lavori in corso sulla statale 172 e con la messa in sicurezza delle rotatorie così da imprimere un’accelerazione alla realizzazione degli interventi necessari per il completamento di un’opera fondamentale per la riqualificazione e l’ammodernamento del sistema viario territoriale ed evitare così il prolungarsi di questo stato di isolamento nei collegamenti con il versante jonico, di cui è vittima da anni la nostra città”.


Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento