Scuola&IstruzioneAccade in PugliaCronacaCulturaPRIMO PIANOTaranto & Provincia

Studenti del Don Milani-Pertini e del Liceo Artistico Calò stamani hanno disertato in massa le lezioni

Condividi

Grottaglie – Studenti in agitazione  “pacifica” come hanno tenuto a sottolineare ai nostri microfoni,  i rappresentati d’Istituto, di entrambe le scuole, lamentano la mancanza di dialogo con le rispettive dirigenti che secondo il loro dire non sono ascoltati, dove non viene concesso nulla o quasi, di fatto impedendo anche l’organizzazione di vere  assemblee come previste per legge.

Ma andiamo per ordine, al Don Milani Pertini i ragazzi denunciano un ritorno al passato, dove la dirigente fresca di nomina la prof.  Annamaria Portolano, chiusa nel suo ufficio evita ogni tipo di confronto e relazione con l’esterno, nello specifico con i ragazzi che erano abituati a ben altre Direzioni scolastiche, come per esempio come quello dott. Anna Sturino (anche dirigente del Liceo Moscati) che negli anni di co- reggenza ha tenuto alto il profilo della scuola confrontandosi con i ragazzi e facendo tesoro delle loro istanze, ragazzi volenterosi dalle tante iniziative che hanno voglia di studiare in una scuola aperta al territorio, non a caso, negli anni scorsi, è andato alla grande il progetto della web radio dell’Istituto Don Milani-Pertini.

Inoltre denunciano i ragazzi: ci è stata tolta la possibilità di fare assemblea così come è prevista. Ci è stato rifiutato di fare cogestione perché ritenuta dalla stessa Dirigente e il suo staff inutile e assimilata  a giorni di vacanza.

Poi il viaggio di istruzione (gita scolastica) è stato dilungato troppo,  tanto da far salire il costo che non tutte le famiglie possono sobbarcarsi.

Insomma ragazzi con le idee chiare, altamente motivati nel volere una scuola più al passo coi tempi aperta al territorio come è stata negli anni d’oro. Questo è il documento redatto dai ragazzi QuestionediDignità.

Inoltre per dovere di cronaca va stigmatizzato che chi scrive questo articolo si è resa disponibile a raccogliere anche le dichiarazioni della DS, ma sono stata respinta dalla stessa Ds, la quale si è giustificata  dicendo che  doveva sentire prima i ragazzi, ma onestamente ci è sembrata piuttosto nervosa e forse essendo fresca di nomina non ha ancora acquisito gli strumenti utili a  poter far fronte a queste situazioni delicate che richiedono molta umanità e apertura mentale che forse la Dirigente deve ancora  metabolizzare.

Anche i ragazzi del Liceo artistico V.Caló, sede di Grottaglie (TA),  questa mattina si sono rifiutati  in massa di entrare classe e si sono resi protagonisti di una manifestazione pacifica con lo scopo di denunciare la situazione disagevole a cui devono sottostare. Scrivono in un comunicato diramato dagli studenti (L’addetta alle comunicazioni esterne e membro della consulta provinciale Alice Urso, i rappresentanti d’istituto Annalisa Conserva,  Giuseppe Demitri e Andrea Cotugno  ) : “La struttura dell’Istituto è sottoposta a lavori di messa in sicurezza ma essa è comunque stata lasciata aperta, mentre operai eseguono i lavori,  motivo per cui noi ragazzi siamo obbligati a frequentare in un ambiente pericoloso, malsano in quanto polveroso e umido, tutto questo  e  molto limitante. Inoltre sono  state anche disdette tutte le assemblee future e quello che più ci ha ferito la sospensione  della  “Settimana dell’arte”, evento molto importante che si svolte a maggio, utile  per l’apprendimento e socializzazione della scuola stessa. Questi i  motivi per cui è  stato indetto lo sciopero a cui hanno partecipato tutti gli studenti della scuola con la speranza che  porti a un cambiamento in positivo come merita la nostra scuola.”

Lo sciopero è stato comunicato alla Dirigente scolastica la prof.ssa Brigida Sforza che al momento si è limitata a telefonare al locale Commissariato di Polizia per comunicare che i ragazzi  si erano rifiutati di entrare in classe e stazionavano davanti alla scuola in stato di agitazione pacifica.

Di seguito le dirette delle due manifestazioni studentesche, la prima quella del Don Milani Pertini e la seconda del Liceo Artistico V. Calò:



Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento