EconomiaPoliticaPRIMO PIANO

Carta solidale per acquisti di beni di prima necessità 2023. Cos’è?

Condividi

La carta solidale acquisti 2023 è una carta di pagamento elettronica concessa, in modo automatico e senza necessità di presentare domanda per acquisti di beni alimentari da effettuare nei supermercati e negozi convenzionati. La carta contiene un contributo uguale per tutti di 382,50 euro, erogato attraverso una Carta elettronica di pagamento, prepagata e ricaricabile, rilasciata da Poste Italiane per il tramite della società controllata Postepay. La predetta carta è nominativa e rientra tra gli aiuti previsti dalla Legge di Bilancio 2023.

Requisiti di accesso: I beneficiari del contributo sono stati selezionati  dall’ INPS tra i cittadini appartenenti ai nuclei familiari, residenti nel territorio italiano, in possesso dei seguenti requisiti alla data di pubblicazione del decreto ossia:

■ iscrizione nell’Anagrafe della Popolazione Residente (Anagrafe comunale);
■titolarità di una certificazione ISEE ordinario, di cui al decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 109 e del DPCM n. 159/2013, in corso di validità, con indicatore non superiore ai 15.000 euro annui e sulla base dei dati elaborati secondo i seguenti criteri, che si indicano in ordine di priorità decrescente:

● nuclei familiari, composti da non meno di tre componenti, di cui almeno uno nato entro il 31 dicembre 2009, priorità è data ai nuclei con indicatore ISEE più basso;
●nuclei familiari, composti da non meno di tre componenti, di cui almeno uno nato entro il 31 dicembre 2005, priorità è data ai nuclei con indicatore ISEE più basso;
●nuclei familiari composti da non meno di tre componenti, priorità è data ai nuclei con indicatore ISEE più basso.

Il contributo non spetta ai nuclei percettori di Reddito di Cittadinanza: Reddito di Inclusione; qualsiasi altra misura di inclusione sociale o sostegno alla povertà o in cui almeno uno dei componenti sia percettore  di assicurazione sociale per l’impiego – NASPI e indennità mensile di disoccupazione per i collaboratori – Dis-Coll; indennità di mobilità; Fondi di solidarietà per l’integrazione del reddito; cassa integrazione guadagni CIG; qualsivoglia differente forma di integrazione salariale o di sostegno nel caso di disoccupazione involontaria, erogata dallo Stato.

I cittadini beneficiari  riceveranno  una comunicazione con la quale potranno recarsi presso gli uffici postali abilitati al servizio, per ricevere la carta solidale che verranno rese operative a partire dal mese di luglio 2023.

La mancata effettuazione del primo pagamento entro il 15 settembre 2023 comporta la non fruibilità delle carte e la conseguente decadenza del beneficio.

Il contributo è destinato all’acquisto dei soli beni alimentari di prima necessità (indicati nell’allegato 1 del decreto interministeriale), con esclusione di qualsiasi tipologia di bevanda alcolica, e può essere speso presso tutti gli esercizi commerciali che vendono generi alimentari, aderenti ad apposita convenzione (articolo 10 del decreto interministeriale).


Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento