Accade in PugliaAmbienteEconomiaPoliticaPRIMO PIANOTaranto & Provincia

Ex Ilva. IAIA (FdI), da vecchia fabbrica al più moderno e grande stabilimento siderurgico sostenibile d’Europa

Condividi

“Il Governo con la proposta di emendamento depositato in commissione relativo all’Ilva stabilisce con chiarezza la sua volontà di promuovere la trasformazione della vecchia acciaieria nel più grande impianto siderurgico sostenibile d’Europa. In queste settimane, abbiamo letto dichiarazioni scomposte sulla volontà del governo di eliminare i finanziamenti del PNRR all’Ilva.

Il Sottosegretario Mantovano con il Ministro Pichetto Fratin, il Ministro Urso e il Ministro Fitto hanno invece ribadito, ciascuno per le proprie prerogative e competenze istituzionali,  la volontà del governo di rilanciare lo stabilimento di Taranto non annunciando la decarbonizzazione ma gettando concretamente le basi per finanziare un intervento completo di decarbonizzazione dell’impianto siderurgico e soprattutto per assicurare l’effettiva realizzazione dello stesso. Fa specie leggere oggi dichiarazione confuse da parte di parlamentari che per anni hanno discettato di decarbonizzazione ma con i loro governi hanno di fatto messo in campo solo atti transitori e non sono stati in grado di finanziarie la decarbonizzazione.

Noi vogliamo trasformare l’Ilva nella più grande e più verde acciaieria d’Europa. Gli altri invece sparlano senza sapere o facendo finta di non sapere quali sono i veri ostacoli alla decarbonizzazione e allo sviluppo dell’Acciaieria. A tal proposito occorre ribadire che non basta stanziare risorse per realizzare la decarbonizzazione serve la serietà e l’impegno della politica di mettere in campo scelte forti e nell’interesse di Taranto e dell’Italia. Noi stiamo facendo questo chi vuole contribuire lo faccia con azioni concrete e con proposte altrimenti eviti di sprecare tempo con le polemiche sterili e senza senso.

Da ultimo oltre che del tutto infondate e prive di fondamento sono ridicole le ricostruzioni secondo cui il Governo è diviso su futuro dell’Ilva.  In questi mesi, infatti,  sotto il coordinamento della Presidenza del Consiglio assicurata dal sottosegretario Mantovano,  il Ministro Pichetto Fratin ha confermato l’impegno del Ministero dell’Ambiente ad assicurare le risorse per la realizzazione di nuovi impianti, alimentati a metano o idrogeno, per la produzione di acciaio «verde» a Taranto , il Ministro Urso ha assicurato tutto il proprio sostegno a sostenere la continuità operativa dell’impianto e a definire gli strumenti di supporto al programma di decarbonizzazione avviando le istruttorie per la costruzione dei forni elettrici ed il ministro Fitto sta verificando la compatibilità finanziaria di tali interventi”.

Ministro Fitto e on. Iaia

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento