AgricolturaAccade in PugliaAssociazionismoEconomiaPRIMO PIANOTaranto & Provincia

Gal Magna Grecia: si è tenuto a Leporano il terzo Gal rural future days

Condividi

Leporano (Ta) – Il Gal Magna Grecia ha dedicato la serata di ieri, martedì 12 settembre, al fitto confronto programmato con le associazioni datoriali invitate. Tenuto nel Castello Muscettola di Leporano, l’incontro è il terzo di partenariato pubblico organizzato dal Gal Magna Grecia nell’ambito dei “Gal rural future Days“.

L’appuntamento questa volta è stato dedicato al confronto con le associazioni datoriali del territorio e nasce con l’obiettivo di elaborare insieme le proposte di strategia di sviluppo locale 2023-2027 del Piano Leader, programma che svolge un ruolo chiave nello sviluppo delle aree rurali e punta su competenze e cooperazione tra enti locali grazie alla creazione di partenariati.

“Attraverso questi incontri – ha evidenziato Luca Lazzàro, Presidente del Gal Magna Grecia –  cerchiamo di strutturare idee condivise di sviluppo che possano tradursi in un impegno reciproco, consapevoli che favorendo la vitalità delle zone rurali si contrastano fenomeni come povertà, spopolamento e degrado ambientale “.

Numerosi i temi affrontati: formazione professionale, collaborazione con gli Its (istituti tecnici superiori), sostegno ai giovani per un facile accesso nel mondo del lavoro, incentivare l’occupazione e sostenere gli investimenti nel turismo e nel comparto agricolo. L’incontro ha visto partecipare le istituzioni locali e i cittadini del comune di Leporano, che si sono fatti portavoce delle istanze del territorio per guidare una progettazione comune degli obiettivi verso cui indirizzare la prossima strategia locale.

La Puglia rurale potrà contare per la programmazione 2023-2027 su una dotazione finanziaria pubblica complessiva di 1.184.879.283 euro, dei quali la quota FEASR, il Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale è pari a 598.364.038 euro, il cofinanziamento statale ammonta a 410.560.672 euro, mentre il cofinanziamento della Regione Puglia sarà di 175.954.574. A queste risorse si aggiungono altri 20.916.231 di euro di finanziamento nazionale integrativo, per un totale di risorse che supera il miliardo e duecentomila euro e colloca la Regione ai vertici della classifica nazionale per risorse ottenute.

“Numeri importanti – ha sottolineato Ciro Maranò, direttore del Gal Magna Grecia – che spiegano quanto sia necessario fare presto e bene con progettualità condivise, che abbiano il coraggio e la forza di proiettarsi verso il futuro e per farlo occorre investire sul lavoro e sui giovani, soprattutto sul lavoro per i giovani perché solo in questo modo si pone un freno alla fuga dei cervelli”. “Il Gal Magna Grecia – ha concluso il direttore – sta sviluppando il proprio intervento in una prospettiva a lungo termine per far sì che nel nostro territorio le zone rurali possano divenire strumento di progresso e sviluppo socio economico”.

 

 

 

 

 

 


Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento