SpecialeNoViolenzadiGenereAccade in PugliaAssociazionismoPRIMO PIANOTaranto & Provincia

Protocollo d’intesa per essere accanto alle donne che hanno subito violenza maschile

Condividi

Un percorso di lavoro per due donne che hanno subìto violenza maschile: Teleperformance Italia e Alzàia Onlus Ets firmano un protocollo di intesa

In Confindustria Taranto un momento di sensibilizzazione destinato alle imprese del territorio. In due anni oltre 310 donne tra Taranto e Grottaglie si sono rivolte al centro antiviolenza

Taranto – Nei prossimi mesi due donne che hanno subìto violenza maschile avranno la concreta possibilità di avviare un percorso di rinascita e autonomia grazie al protocollo sottoscritto oggi da Teleperformance Italia e Alzàia Onlus Ets nella sede di Confindustria Taranto. L’associazione, che supporta le donne sul territorio di Taranto, Manduria e Grottaglie attraverso centri antiviolenza e sportelli “Sostegno Donna“, segnalerà due tra le persone seguite affinchè possano avviare un percorso lavorativo per un primo periodo di sei mesi nella sede di Teleperformance Italia, l’azienda specializzata in servizi di contact center e a supporto delle imprese che impiega a Taranto circa 2000 persone e altre 500 a Fiumicino.

La firma del protocollo è stata ospitata nella sede di Confindustria Taranto durante un incontro aperto agli associati per sensibilizzare le altre realtà imprenditoriali locali sui temi della violenza e dei maltrattamenti di genere. L’appuntamento è stato aperto dagli interventi di Lucia Minutello, vicepresidente con delega alle Pari opportunità e Innovazione di Confindustria Taranto, dell’amministratore delegato e del CFO e direttore delle Risorse umane di Teleperformance Italia Diego Pisa e Gianluca Bilancioni, prima di lasciare spazio a Valentina L’Ingesso, Teresa Tatullo e Rosanna Loconsole, rispettivamente presidente, vicepresidente e responsabile della comunicazione di Alzàia Onlus Ets, che hanno spiegato le attività e i servizi offerti, sottolineando l’urgenza e la gravità del problema: tra il 2022 e il 2023 oltre 310 donne vittime di violenza maschile si sono rivolte all’associazione per chiedere aiuto.

“Nella comunità di Teleperformance Italia – ha spiegato l’amministratore delegato Diego Pisa – abbiamo avviato da tempo un percorso di sensibilizzazione sul tema della violenza di genere e negli ultimi due anni abbiamo aumentato le iniziative proprio grazie alla collaborazione con Alzàia. Siamo ora felici di dare un ulteriore sostegno all’associazione accogliendo nella nostra sede di Taranto due donne che potranno così, concretamente, iniziare un nuovo percorso di vita. Noi crediamo molto nel rispetto e nell’uguaglianza tra le persone e impegnarci a sostegno di chi subisce violenze rientra nel nostro modo di fare impresa”.

“Iniziative come questa – dichiara il Presidente di Confindustria Taranto Salvatore Toma – non possono che trovarci concordi e partecipi. Teleperformance Italia – di recente insignita del premio Imprese per Innovazione di Confindustria assegnato a dodici aziende italiane – si conferma quale realtà imprenditoriale che sposa mirabilmente la propria mission aziendale con i valori etici che ne fanno un’eccellenza del territorio. Nel caso specifico, parliamo di un’azione meritoria e concreta a favore dell’universo femminile: le donne che subiscono soprusi, e che più di altre incontrano difficoltà nel riprendere il proprio percorso, necessitano di sostegni tangibili prima ancora che di solidarietà”.

“Siamo molto felici di collaborare con un’azienda solida e così ben radicata sul territorio di Taranto come Teleperformance Italia – ha aggiunto la presidente di Alzàia Onlus Ets Valentina L’Ingesso – perché ciò significa che la nostra funzione non si limita ad intervenire esclusivamente come operatrici nei confronti delle donne che subiscono violenza maschile, ma si impegna a fornire un supporto a 360° grazie ad una rete territoriale che lavora insieme a noi per promuovere un cambiamento”.

Il protocollo di intesa giunge dopo un percorso di collaborazione avviato tra Teleperformance Italia e Alzàia onlus Ets ormai oltre due anni fa, prima con incontri in azienda, poi con il monologo “Paolo e Francesca_ipotesi semiseria” a cura dell’attrice Daniela Baldassarra l‘Auditorium TaTà di Taranto riservato ai dipendenti e alle dipendenti; ancora, con una tavola rotonda volta a sensibilizzare e responsabilizzare sui temi della violenza di genere, durante la settimana della ‘4 weeks 4 inclusion’ organizzata annualmente a livello nazionale da Tim.

 


Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento