Scuola&IstruzioneAccade in PugliaAssociazionismoCronacaPRIMO PIANO

Il “Galilei-Costa-Scarambone” nella Top10 dei World’s Best School Prizes

Condividi

Solo una scuola in Lombardia e una in Puglia nelle Top10

Delli Noci: «Un grande orgoglio per la Puglia» Tra le prime 10 al mondo grazie alla startup sociale Mabasta e all’impegno degli studenti contro ogni forma di bullismo

Nei giorni scorsi è giunto l’annuncio ufficiale secondo cui, grazie alla startup sociale “Mabasta” e al grande impegno degli studenti nel prevenire e contrastare ogni forma di bullismo e cyberbullismo nelle scuole d’Italia, l’Istituto “Galilei-Costa-Scarambone” di Lecce è stato selezionato nella Top 10 dei “World’s Best School Prizes”, meglio conosciuti come i “Nobel” delle scuole, nella categoria “Supporting Healthy Lives” (a supporto della salute e del benessere).

L’Assessore all’Innovazione e alla Politiche Giovanili della Regione Puglia, Alessandro Delli Noci, ha voluto incontrare sia Mirko Cazzato, fondatore e team leader del Movimento giovanile anti bullismo Mabasta, che tutti gli oltre 40 ragazzi e ragazze che ne fanno parte e lo animano i quali, durante tutto il periodo scolastico, vanno nelle scuole in tutta Italia e incontrano ed interagiscono con migliaia di studenti loro pari e anche più giovani, per sensibilizzarli sui delicati temi del bullismo e del cyberbullismo e per aiutarli ad essere protagonisti attivi nelle prevenzione e lotta a questi pessimi fenomeni tra giovani.

«Sono molto orgoglioso di questo riconoscimento, anche perché arriva a casa mia, arriva a Lecce, la mia città – racconta l’assessore regionale Delli Noci – A volte questa nuova generazione di ragazzi viene definita distratta, attenta solo alle nuove tecnologie e invece qui viene premiata una scuola che accompagna gli studenti in un percorso e modello sociale che vede in primo piano il protagonismo attivo dei ragazzi, che si pongono come educatori delle generazioni ancora più giovani. Quello che questi ragazzi fanno tutti i giorni da diversi anni è un grande orgoglio, per loro ma anche per l’intera Puglia. Con l’Assessorato alle Politiche Giovanili puntiamo a costruire il protagonismo e l’attivismo civico ed i ragazzi di Mabasta lo hanno fatto partendo dalle scuole e quindi sono stati antesignani da questo punto di vista. Il loro è un modello che si può replicare in ogni singolo comune del nostro territorio e, in questo modo, rendere la Puglia un’eccellenza anche in questo ambito.»

Sia la dirigente della scuola, prof.ssa Gabriella Margiotta, che il docente coordinatore del progetto, Daniele Manni, sono oltremodo felici del riconoscimento internazionale e lo vedono come un ulteriore sprone a fare sempre meglio.

«Voglio esprimere tutta la felicità e l’orgoglio – è il commento della dirigente Margiotta – che stiamo provando per questo straordinario risultato. Essere nella Top 10 mondiale delle scuole meritevoli del “World’s Best School Prize” significa riconoscere e dare un valore concreto, internazionale, all’impegno, alla dedizione e al tanto lavoro svolto negli ultimi anni dal corpo docente e, soprattutto, dai meravigliosi 40 ragazzi e ragazze che fanno parte e animano il team del Movimento giovanile Mabasta. Durante tutto l’anno scolastico, i nostri studenti hanno visitato centinaia di classi in ogni regione d’Italia e hanno incontrato ed interagito con migliaia di studenti loro coetanei, sensibilizzandoli e rendendoli protagonisti attivi del loro stesso benessere a scuola, prevenendo e contrastando ogni forma di bullismo e cyberbullismo.»

Promossi da T4 Education in collaborazione con Accenture, American Express e Lemann Foundation, e fondati da Vikas Pota, i World’s Best School Prizes rappresentano i premi più prestigiosi nel campo dell’istruzione. Le scuole vincitrici di quest’anno condivideranno un montepremi di 50.000 dollari. In questa edizione 2024, nella Top 10 di un’altra categoria, “Innovation”, vi è anche un’altra scuola italiana, l’ITIS “G. Marconi” di Dalmine (Bg).


Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento