TurismoAccade in PugliaPoliticaPRIMO PIANOTaranto & Provincia

Turismo accessibile e sostenibile, grazie alla rete pubblico/privata: il Comune di Taranto partner di due progetti finanziati dalla Regione Puglia

Condividi

Taranto – Si sono piazzati quarto e sesto, sugli oltre 40 ammessi a finanziamento, i progetti S.E.N.T.I.E.R.I. e “La via Jonica – Land for All”, nell’ambito della graduatoria del progetto C.Os.T.A., avviso pubblico promosso dall’Agenzia Regionale del Turismo con il contributo della Presidenza del Consigli dei Ministri – Ministro per le Disabilità.

In totale i due progetti hanno ottenuto un finanziamento complessivo di circa 438mila euro (219mila il primo, 218,9mila il secondo), contribuendo a migliorare l’offerta ricettiva di un territorio vasto nel quale Taranto rappresenta un autentico baricentro di interessi e attrattività. Il Comune del capoluogo ionico ha aderito con convinzione ad entrambi, con appositi provvedimenti voluti dall’amministrazione Melucci, rafforzando quell’idea di rete capace di garantire i migliori risultati.

S.E.N.T.I.E.R.I. è stato presentato dal soggetto capofila SafesPro. Si tratta di un percorso di ampia portata, complesso, che coinvolge appunto 16 enti privati e 9 comuni, oltre ad altri 25 enti privati e 2 enti pubblici (Provincia di Taranto e GAL Magna Grecia) che rivestono il ruolo di collaboratori esterni a supporto della rete. Il suo obiettivo è realizzare una “comunità turistica ospitale” che ponga al centro dei suoi interessi l’accessibilità: S.E.N.T.I.E.R.I., infatti, è un acronimo che sta per Sostenibilità, Esperienze, Natura, Territorio, Integrazione, Empowerment, Riconnessione e Innovazione, pilastri di un progetto che mira ad arricchire l’offerta del “prodotto mare” con servizi inclusivi per le persone con disabilità, stimolando collaborazioni tra enti pubblici e privati dei comuni costieri e dell’entroterra, per promuovere un turismo sostenibile e all’avanguardia.

“La via Jonica – Land for All”, invece, è stato proposto dall’APS “Naturalmente a Sud” e punta ad avviare il primo cammino accessibile del Sud Italia, ovvero, la “Via Jonica” del Cammino Materano che si sviluppa tra Santa Maria di Leuca a Matera, percorrendo gran parte della costa ionica e attraversando gli splendidi paesaggi delle gravine di Puglia. La “Via Jonica” è una delle vie del Cammino Materano, quarto per numero di pellegrini a livello nazionale e primo del Sud Italia.

«Questi progetti sono un altro pezzo della nostra strategia di promozione – ha spiegato l’assessore allo Sviluppo Economico, Turismo e Sport Gianni Azzaro –, pezzi pregiati e importanti perché guardano con attenzione alle fragilità, alle tradizioni, alle peculiarità paesaggistiche, offrendo a tutti l’occasione di poter vivere le bellezze del territorio. Non saremmo una comunità ospitale, se non fossimo in grado di consentire a tutti, senza barriere, quell’accessibilità che è un caposaldo della civiltà moderna: dando corpo a queste due iniziative, proveremo a strutturare un metodo, delle buone pratiche appunto, affinché ciò che oggi è percepito come eccezionale possa diventare normale».

“Intendo esprimere – ha dichiarato l’assessore ai Servizi Sociali, Gabriella Ficocelli – il mio compiacimento e le congratulazioni per il risultato ottenuto dalla SAFES PRO e da NATURALMENTE A SUD, mettendo l’Assessorato ai Servizi Sociali a disposizione fin da subito per collaborare come da partenariato. Gli obiettivi condivisi sono: migliorare l’offerta turistica balneare (anche oltre la sola stagione estiva) per le persone con disabilità, gli anziani, e chi ha temporanea difficoltà motoria, nonché creare opportunità concrete di integrazione ed inserimento socio-lavorativo a favore di persone con disabilità nell’ambito del comparto legato all’offerta turistica e sociale. Sono certa che attraverso i due progetti finanziati si completerà l’azione dell’Amministrazione Melucci, che per il tramite dei Servizi Sociali, per il secondo anno consecutivo, ha dato avvio al progetto “Mare oltre le barriere”, offrendo un servizio di accessibilità alle spiagge pubbliche di Lido Azzurro, Viale del Tramonto e Isola Amministrativa di Taranto nei pressi della Spiaggetta.”


Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento