Rizzo (Usb): “Sanitaservice. Internalizzazione e uniformità contrattuale

Franco Rizzo coordinatore provinciale Unione Sindacale di Base 08 Feb 2020
121 times

 Dubbi sulla adeguatezza di Rossi e Santoro. La sanità è una cosa seria”

“Siamo convinti che la strada sia quella della internalizzazione, ma senza dubbio si deve procedere nella direzione dell'uniformità contrattuale. La Sanitaservice rischia di diventare un carrozzone con una molteplicità di contratti. Va invece scelto un unico modello contrattuale, certamente il più vantaggioso per i lavoratori. Rileviamo inoltre una condotta antisindacale e discriminatoria, nei confronti della nostra organizzazione sindacale, dal momento che l'azienda sanitaria locale utilizza una metodica superata, poichè dialoga esclusivamente col sindacato confederale. Ci convinciamo sempre più del fatto che il Direttore dell'Asl di Taranto, Stefano Rossi, e l'amministratore unico della Sanitaservice, Vito Santoro, sono inadeguati al ruolo che ricoprono, soprattutto perché legati a vecchi schemi politico-sindacali nei quali non ci riconosciamo. Il loro è, a nostro parere, un modus operandi ancorato a logiche superate. Non rappresentano dunque per noi le istanze della Regione; perciò manifestiamo ancora una volta i nostri dubbi e le nostre riserve in merito, segnalandole al governatore Michele Emiliano e all’assessore Mino Borraccino. La sanità è una cosa seria e per amministrarla sono indispensabili competenze, che non riscontriamo nelle figure indicate. Vogliamo un confronto sulle liste. Il nostro obiettivo è quello di evitare che restino fuori i lavoratori che hanno maturato il diritto. Bisogna dunque internalizzare e aprire subito la partita sul contratto. Infine, per quel che concerne i due bandi della Sanitaservice, rispettivamente quello relativo alle 40 assunzioni e quello inerente alla scelta dei capisquadra, attendiamo risposte. Rileviamo la necessità di apportare alcune correzioni perché così come si presentano al momento, potrebbero risultare discrezionali”.

Rate this item
(0 votes)

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: d.ssa Valentina D'Amuri & FVproductions

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk