Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Maggio 2019
Lunedì, 27 Maggio 2019 10:41

Corso di riabilitazione cardio circolatoria

Oggi le malattie del cuore rappresentano la prima causa di morte, con quasi 120mila decessi l’anno.
In un anno, soltanto in Italia, si potrebbero evitare almeno tremila morti da infarto se si investisse di più nella cardiologia riabilitativa.
Oggi le malattie del cuore (ischemie miocardie, malattie cerebrovascolari e altre malattie cardiache) rappresentano la prima causa di morte, con quasi 120 mila decessi l’anno. Tuttavia, solo un paziente su tre di quelli dimessi dall’ospedale dopo un infarto o un intervento cardiochirurgico (di by-pass o sostituzione valvolare) viene avviato a un percorso di riabilitazione mirata, che è efficace come un farmaco salvavita e fonte di risparmio per la sanità. La riabilitazione vale quanto un trattamento farmacologico, come le statine o l’aspirina. Riduce infatti del 30 per cento la riospedalizzazione e la mortalità nei pazienti che la fanno. Quindi, il non sottoporre un paziente cardiopatico dopo un evento acuto a un programma di riabilitazione cardiologica equivale a un sottotrattamento.
Per questo l’Azienda Sanitaria di Taranto ha deciso di formare fisioterapisti, medici, fisiatri e cardiologi all’acquisizione delle metodiche riabilitative secondo le migliori evidenze scientifiche.
Il Corso, della durata di tre giornate, si è svolto presso il reparto di Riabilitazione del Presidio di Grottaglie e si è concluso ieri 22 maggio, a pochi giorni dalla giornata organizzata alla presenza del Presidente della Regione Puglia, Dott. Michele Emiliano, e del Direttore Generale, Avv. Stefano Rossi, di presentazione dei nuovi reparti.

Published in Sanità

“ IL TERRITORIO di GROTTAGLIE e PERCORSI CERAMICI ”, è un evento  organizzato in collaborazione con il Comune di Grottaglie e il Liceo Artistico “V. Calò” che si terrà giorno 30 maggio 2019, alle ore 18.30, presso l’Auditorium del Liceo Artistico “V. Calò” di Grottaglie, via J. Della Quercia,1.

La Manifestazione intende valorizzare il Territorio facendo conoscere i suoi tesori culturali, storici e artistici. La proposta, ideata e realizzata dall’Associazione “Art E”, ha l’obiettivo di facilitare nei cittadini l’acquisizione di conoscenze nel valorizzare e favorire la divulgazione di informazioni storiche, artistiche e tradizionali del proprio Territorio, creando una testimonianza che possa durare nel tempo come Memoria.

Published in Arte

“METTIAMO IN PIAZZA LA PREVENZIONE” è l’iniziativa che sarà presentata nel corso della Conferenza Stampa che si svolgerà lunedì 27 maggio 2019, alle ore 11.00, nel salone della Direzione del Dipartimento di Prevenzione, in Via Pietro Peluso 117, Taranto.
Nel corso dell’incontro con i giornalisti sarà illustrata l’organizzazione dell’iniziativa che avrà luogo mercoledì 29 maggio 2019, dalle 08.30 alle 13.00, al Castello Aragonese a Taranto.
L’evento organizzato dal Dipartimento di Prevenzione dell’ASL di Taranto in collaborazione con l’Ufficio scolastico Provinciale (URS Ufficio VII), e grazie alla sensibilità della Marina Militare che ha concesso l’utilizzo gratuito del Castello Aragonese, ha come protagonisti indiscussi le alunne e gli alunni e le studentesse e gli studenti, del territorio ionico, che nel corso dell’anno scolastico 2018/2019, insieme ai loro insegnanti e con il supporto tecnico degli operatori sanitari hanno preso parte a programmi di prevenzione dedicati alle nuove generazioni.
I programmi di prevenzione – contenuti nel Piano Strategico per la Promozione della Salute nelle Scuole – rappresentano per la sanità il miglior investimento di salute per il benessere del singolo e della comunità di appartenenza.
Questo grazie al patto siglato tra Scuola e Sanità che, negli ultimi sette anni, ha consentito di raggiungere migliaia di giovani su temi importantissimi come: affettività e sessualità, fumo di sigarette, utilizzo dei nuovi media, prevenzione delle malattie infettive.
Alla Conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa prenderanno parte: il dott. Antonio D’Itollo Dirigente URS Puglia Ufficio VII Taranto, il prof. Giovanni Pigna Referente Provinciale Educazione alla Salute Ufficio Scolastico Provinciale, il Direttore Generale dell’Asl di Taranto, Avv. Stefano Rossi, il Direttore del Dipartimento di Prevenzione dr. Michele Conversano, il Dirigente U.O.D. Epidemiologia Comunicazione e Formazione, Coordinamento delle Attività di Promozione della Salute e di Educazione Sanitaria Dr. Antonio Pesare.
Si fa presente che, per poter prendere parte all’iniziativa “Mettiamo in Piazza la Prevenzione” che avrà luogo il 29 maggio, le testate giornalistiche hanno necessità di accreditarsi.
Per accreditarsi è sufficiente inviare una mail all’indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., indicando il nome e cognome, numero di tessera di iscrizione all’ordine dei giornalisti di: Giornalista, fotografo e cameraman a cui far seguire il nome della testata per la quale si effettua il servizio. Per gli operatori dell’informazione freelance è sufficiente indicare il nome e cognome ed il numero di tessera di iscrizione all’ordine dei giornalisti.
La richiesta di accreditamento, per motivi organizzativi, deve essere effettuata entro lunedì 27 maggio 2019 entro le 12.00 della stessa giornata. Gli organi di informazione accreditati saranno presenti in un elenco all’entrata del Castello Aragonese, nello spazio riservato alla segreteria organizzativa.

Published in Sanità

Domanti mattina, alle 9,30 alla presenza del sig. Prefetto, del sig. Questore e delle massime autorità civili e militari del capoluogo jonico, presso l’Istituto Comprensivo Renato Moro sito in via Lazio, si terrà la cerimonia per l’intitolazione della palestra del plesso “Leonida” alla memoria di Giovan Battista Cremonesi, Assistente Capo della Polizia di Stato caduto in servizio nel luglio del 2002.

Madrina dell’evento sarà la sig. Tina Montinaro vedova del Capo scorta del magistrato Giovanni Falcone.

Published in Cronaca

Il 31 maggio alla Cittadella delle Imprese di Taranto

Deontologia dell’informazione e diritto, nell’ambito della salute della donna. Sarà questo l’articolato tema che terrà impegnati giornalisti, avvocati e medici in un seminario formativo-informativo, che si terrà il 31 maggio a partire dalle 15:00, presso la Sala Monfredi della Cittadella delle Imprese di Taranto. 

  
L’iniziativa, organizzata dalle sezioni provinciali della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (Lilt) e della Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari (Fidapa), vede la collaborazione del consiglio regionale pugliese dell’ Ordine dei Giornalisti e dell’ Ordine degli Avvocati di Taranto, i quali riconosceranno dei crediti formativi professionali ai rispettivi iscritti che prenderanno parte all’evento. 
  
Introdotti dai saluti di Fedele Moretti, presidente neoeletto degli avvocati ionici, e diPerla Suma, presidente sia della Lilt sia della Fidapa di Taranto, relazionerannoMario Soggia, avvocato esperto nella tutela dei diritti negli ambiti sanitario e lavoristico, Donatella Di Donna, avvocato e consigliera provinciale della Lilt,Marcello Stante, dermatologo, Luigi Coppola, chirurgo generale e vascolare,Efrem Ghislotti, chirurgo perfezionato in colonproctologia e pavimento pelvico,Maddalena Orlando, giornalista. L’incontro sarà condotto dalla giornalista Gabriella Ressa. 
  
Attraverso gli interventi dei relatori, tutti incentrati sul comune denominatore del genere, verranno approfondite diverse tematiche: il welfare pubblico e quello aziendale, le azioni di supporto del volontariato di ambito sanitario, la prevenzione e la cura di alcune patologie femminili meno conosciute, il giusto approccio degli operatori dell’informazione alla trattazione dei temi della salute, con particolare riferimento alla tutela della privacy e al rispetto della sensibilità psicologica e sociale.

Published in Sociale&Associazioni

Per la sua storia culturale e la sua narrativa e poetica a Pierfranco Bruni verrà assegnato il "Premio Internazionale Susanna Agnelli". Un riconoscimento che condensa il suo essere scrittore e il suo modello di letteratura applicata alle antropologie. Ha portato in Italia una vera innovazione che è stata presa come esempio da alcuni Paesi Esteri. 

Un lavoro quello di Pierfranco Bruni che ha mutato anche il dibattito intorno ai beni antropologici e culturali oltre che sulla estetica in letteratura. 

Il Premio internazionale Susanna Agnelli, raccoglie intorno a sé le menti migliori, i sentimenti migliori, e le innovazioni della ricerca.  

Il Prestigioso Premio assegnato dalla Fondazione Il Faro, a Roma verrà consegnato il prossimo 29 maggio nel palazzo di via Virginia Agnelli.  

Tra i premiati figurano alti profili culturali tra gli studiosi Antonio Casu, Neria De Giovanni, oltre a Pierfranco Bruni, Franco Ferrarotti, Angel Basanta (Spagna), gliartisti Ennio Calabria, il musicista Detto Mariano. L’Iniziativa culturale è di Sandrino Aquilani in collaborazione con la Fondazione Il Faro di Susanna Agnelli e sarà coordinata dall’attrice Tiziana Bagatella. 

Published in Cultura

“Anche nel libero mercato politico c'è un limite a tutto. E cambiare idea per cambiare scranno, come fatto da Ficocelli, rasenta la politica d'accatto”. 

Lo dichiara Francesca Franzoso, commissario provinciale di Forza Italia a Taranto, commentando l'ingresso nella nuova giunta Melucci di Gabriella Ficocelli (nella foto di copertina in un selfie con l'on Mauro D'Attis).
“Entrata in consiglio comunale a Pulsano da candidata sindaco di centrodestra in quota Forza Italia alle scorse amministrative. Appena un anno dopo, prosegue Franzoso, con un rapido cambio di casacca, diventa assessore nella giunta di centro sinistra con Melucci. Cosa non si fa per uno strapuntino.
Ma d'altronde: c'è chi cambia idea politica perdendo qualcosa e chi ci guadagna. Ficocelli è della seconda fattispecie.
Non solo. Ficocelli, oltre ad aver voltato le spalle al partito, da cui è fuori senza appello, giocando contemporaneamente su più tavoli ha anche violato le più elementari regole di decenza politica.
Il trasformismo di Ficocelli - conclude Franzoso - è tuttavia utile per ribadire la linea di condotta di Forza Italia. Partito per cui gli ideali politici non sono negoziabili, l'appartenenza non è merce di scambio e che al comune di Taranto è coerentemente all'opposizione della giunta Melucci”.

Published in Politica

Trieste  – Alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, accolto dal Presidente di Fincantieri Giampiero Massolo e dall’Amministratore delegato Giuseppe Bono, si è svolta oggi, presso il cantiere di Castellammare di Stabia, la cerimonia di varo di nave “Trieste”, unità anfibia multiruolo e multifunzione, concepita, fin dalla fase preliminare del progetto, per essere uno strumento flessibile, multi-purpose by design, modulare, e a basso impatto ambientale. Si tratta di un’unità di tipo LHD (Landing Helicopter Dock) per le sue capacità d’impiego di aeromobili e mezzi anfibi, grazie alla disponibilità di un ponte di volo e un bacino allagabile interno alla nave.

La nuova unità sarà consegnata nel 2022 e rientra nel Programma navale per la tutela della capacità marittima della Difesa, deciso dal Governo e dal Parlamento e avviato nel maggio 2015 (“Legge Navale”).

La Madrina della nave è stata Laura Mattarella, figlia del Presidente della Repubblica.

Alla cerimonia sono intervenuti, fra gli altri, il Ministro dello Sviluppo Economico e del Lavoro e delle Politiche Sociali e Vicepresidente del Consiglio dei Ministri, Luigi Di Maio, il Ministro della Difesa Elisabetta Trenta, il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Enzo Vecciarelli e il Capo di Stato Maggiore della Marina Militare, Ammiraglio di squadra Valter Girardelli.

Nave “Trieste” sarà certificata da RINA Services in accordo con le convenzioni internazionali per la prevenzione dell’inquinamento sia per gli aspetti più tradizionali come quelli trattati dalla Convenzione MARPOL, sia per quelli non ancora cogenti, come quelli trattati nella Convenzione di Hong Kong relativamente alla emissione del “Green Passport”.

 

Caratteristiche dell’unità: LHD - Landing Helicopter Dock

L’unità avrà una lunghezza di circa 214 metri, una velocità massima di 25 nodi, e sarà dotata di un sistema di propulsione del tipo CODLOG (COmbined Diesel eLectric Or Gas) che utilizza la propulsione elettrica per le andature a basse velocità, in linea con la policy ambientale della Marina Militare (“Flotta Verde”).

Le caratteristiche costruttive e di armamento di nave “Trieste” le consentiranno di proiettare e sostenere – in aree di crisi – la forza da sbarco della Marina Militare e la capacità nazionale di proiezione dal mare della Difesa, di assicurare il trasporto strategico di un numero elevato di mezzi, personale e materiali e di concorrere con la Protezione Civile alle attività di soccorso alle popolazioni colpite da calamità naturali, essendo anche in grado di fornire acqua potabile, alimentazione elettrica e supporto sanitario.

L’Unità potrà inoltre assolvere le funzioni di comando e controllo nell’ambito di emergenze in mare, evacuazione di connazionali e assistenza umanitaria.

Con oltre 1.000 posti letto disponibili, la nuova LHD sarà dotata di un ponte di volo per elicotteri, di circa 230 metri, per assicurare l’operatività di un battaglione di 600 uomini e di un ponte garage in grado di ospitare 1200 metri lineari di veicoli gommati e cingolati, sia civili che militari.

Il bacino allagabile, lungo 50 metri e largo 15, consentirà alla nave di operare con i più moderni mezzi anfibi in dotazione alle Marine NATO e dell’Unione Europea.

Le varie aree di stivaggio del carico saranno accessibili tramite gru, rampe poppiere e laterali, e la movimentazione del carico sarà affidata a rampe interne ed elevatori.

Sarà presente a bordo un ospedale completamente attrezzato, con sale chirurgiche, radiologia e analisi, gabinetto dentistico e zona degenza per 27 ricoverati gravi (ulteriori ricoveri sono possibili in moduli container opportunamente attrezzati).

* * *

Fincantieri è uno dei più importanti complessi cantieristici al mondo e il primo per diversificazione e innovazione. È leader nella progettazione e costruzione di navi da crociera e operatore di riferimento in tutti i settori della navalmeccanica ad alta tecnologia, dalle navi militari all’offshore, dalle navi speciali e traghetti a elevata complessità ai mega-yacht, nonché nelle riparazioni e trasformazioni navali, produzione di sistemi e componenti meccanici ed elettrici e nell’offerta di servizi post vendita. Con oltre 230 anni di storia e più di 7.000 navi costruite, Fincantieri ha sempre mantenuto in Italia il suo centro direzionale, nonché tutte le competenze ingegneristiche e produttive che caratterizzano il proprio know-how distintivo.

Con oltre 8.600 dipendenti in Italia e un indotto che impiega quasi 50.000 addetti, Fincantieri ha saputo valorizzare una capacità produttiva frazionata su più cantieri facendone un punto di forza, riuscendo ad acquisire il più ampio portafoglio di clienti e di prodotti nel settore delle crociere. Per far fronte alla concorrenza e affermarsi a livello globale, ha ampliato il suo portafoglio prodotti raggiungendo nei settori in cui opera posizioni di leadership a livello mondiale.

Con l’internazionalizzazione, il Gruppo conta oggi 20 stabilimenti in 4 continenti, oltre 19.000 dipendenti, è il principale costruttore navale occidentale ed annovera tra i propri clienti i maggiori operatori crocieristici al mondo, la Marina Militare e la US Navy, oltre a numerose Marine estere, nonché è partner di alcune tra le principali aziende europee della difesa

nell’ambito di programmi sovranazionali. L’attività di Fincantieri è estremamente diversificata per mercati finali, esposizione ad aree geografiche e portafoglio clienti, con ricavi generati principalmente tra le attività di costruzione di navi da crociera, navi militari e unità offshore. Tale diversificazione permette di mitigare gli effetti delle possibili fluttuazioni della domanda dei mercati finali serviti rispetto a operatori meno diversificati.

Published in Cronaca

"Slow Food Day": si avvicina la grande festa targata Slow Food Grottaglie Vigne e Ceramiche per promuovere la biodiversità e i prodotti del territorio ed, insieme, i talenti locali in campo artistico e musicale. Nella serata di sabato 1 giugno, a far tempo dalle ore 19.30, al Parco della Civiltà (via Martiri d'Ungheria, nei pressi del palazzo municipale), si svolgerà la manifestazione, un evento nazionale organizzato in collaborazione con Vino è Musica, Orecchiette nelle 'nchiosce, Indde e Parco della Civiltà. In programma, iniziative per valorizzare le eccellenze enogastronomiche locali, difendere la biodiversità ed esaltare le professionalità artistiche.

Olio extravergine d'oliva, vino, birra artigianale, formaggi e prodotti tipici, caffè e ceramica saranno i protagonisti della parte dedicata all'approfondimento con i laboratori di degustazione.
Per l'olio d'oliva, "sarà un viaggio sensoriale nel mondo dell’oro di Puglia - dichiara il fiduciario della Condotta, Slow Food Grottaglie Vigne e Ceramiche, Franco Peluso -. Alle ore 20, si svolgerà "Io sono Evo"- laboratorio olio, a cura di Slow Food Grottaglie Vigne e Ceramiche. Interverrà Francesco Matarrese (capo panel Puglia per la guida extravergini di Slow Food Italia), che racconterà pregi, qualità e segreti delle nostre produzioni locali attraverso una degustazione di otto etichette dei produttori soci Slow Food Grottaglie: Frantoio Oleario Cassese, Olio D'Erchie, Forte, inMasseria, Oasi dell’olio pugliese, Pruvas soc. coop. agricola cantine e frantoio oleario, Tenute Motolese e Vetrère".
"Sfumature di Negroamaro" (alle ore 20) e "Io sono primitivo" (alle ore 22) sono i due laboratori dedicati ai vini prodotti da vitigni tipicamente pugliesi. Curati da Vino è Musica, "rappresentano un omaggio alla nostra terra, così ricca e generosa - dichiara Peluso -, con l'obiettivo di far conoscere etichette di cantine attente alla biosostenibilità e all'etica nella filiera di produzione". Sono ben 14 le cantine che fanno parte di Slow Food Grottaglie e che saranno presenti nei due laboratori: Amastuola, Cantina Nistri, Choose, De Quarto vitivinicoltori, Fabiana, Le Radici del tempo, Melillo, Pruvas, Schiena, Tenuta Levrano d’Aquino, Tenute Motolese, Tenute Tocci, Vestita Cosimo e Vetrère, con la collaborazione di “inMasseria” e Pregiata Forneria Lenti.
Alle 22, si svolgerà "Un mondo di birra" - laboratorio birra con i mastri birrai dei birrifici artigianali Daniel’s, Il Caduceo e Palmisano, con la collaborazione de “Il mio Fornaio Pasticcere”.
"La piazza del vino" (un percorso di degustazioni con dieci cantine le cui postazioni saranno rappresentate da tipiche botti), "l’angolo della birra" (con le birre artigianali alla spina di due birrifici), "laboratorio caffè" (a cura di caffè Fadi), "L’angolo del Casaro" (laboratorio per la realizzazione di mozzarelle 'sul posto' a cura del caseificio Contento), "Orecchiette gluten free" (a cura di Orecchiette nelle 'nchiosce con la collaborazione del Maestro Emanuele Lenti), prodotti tipici e rarità gastronomiche saranno parte dei percorsi di degustazione (ticket point a cura del Parco della Civiltà). La piazza principale sarà allestita con i “capasoni” del maestro ceramista Mimmo Vestita e nel corso sella serata si potranno ammirare i lavori eseguiti in diretta dai ceramisti Lucia Patronelli ed Eligio Nigro, insieme all’area dedicata ai “Prodotti della Terra” con la collaborazione delle aziende: agricola Forte, Il Presente Bio, agricola Nicola Motolese e agricola Crescente; all’ingresso si potrà visitare l’Area della Biodiversità in collaborazione con le aziende agricole Ciro Nigro, Melillo, Il PresenteBio, Forte, Oasi dell’olio pugliese, Nicola Motolese, il pastore Ettore Nisi, il vivaio la Gardenia e gli esperti Maria Donnaiola e Cosimo Galiandro. Infine, dalle 19.30 alle 21.30 si svolgerà Slow Park, a cura di Happy Summer.
Per la parte musicale, Michele Santoro si esibirà dal vivo. Talento del territorio, è vincitore di concorsi nazionali ed internazionali. Il suo repertorio comprende le più belle pagine per chitarra, spaziando dalla musica barocca alla contemporanea. La serata, inoltre, vedrà la presenza di musica e divertimento con il dj set firmato Kokò.
Il giorno successivo, 2 giugno, dalle ore 10 alle ore 22, Slow Food Grottaglie collabora alla realizzazione dell’evento “Corte in Fiore – passeggiata artistica alla scoperta di lunghi insoliti” che si terrà per le vie e le corti del centro storico di Grottaglie. Nel corso delle intere giornate del primo e del due giugno le attività enogastronomiche (riconoscibili dal cartello “noi ci siamo”) realizzeranno menù e prodotti realizzati valorizzando sia i presìdi Slow Food che le materie prime locali, eccellenze del territorio.
Informazioni e prenotazioni: la Ricerca del Particolare in via Parini n. 44, Grottaglie (Taranto); Parco della Civiltà, via Martiri d'Ungheria 15, Grottaglie (Taranto).

Published in Sociale&Associazioni

Chiude i battenti questa sera  la collettiva di arti visive "Al di là dei fiori" a cura della Galleria d'Arte K2/ Studio Anforah sita in via Cattedrale n. 8,  a cui ha partecipato anche il nostro concittadino Antonio Caramia, molto apprezzato con i suoi paesaggi metafisici, una mostra d'arte che ha registrato una buona affluenza di visitatori.
Il filo conduttore, l'elemento fiori in particolare, e la natura con la bellezza dei luoghi e dei cromatismi degli elementi che caratterizzano l'ambiente. L'iniziativa fa parte degli eventi inseriti nel concorso Giovinazzo Borgo in Fiore 2019 alla sua prima edizione.

La Collettiva ha proposto una serie di opere in cui gli elementi naturali dominano l'opera. I fiori sono elementi cardine e/o co- protagonisti nelle opere di Anna D'Erasmo, Antonio Caramia, Carmen Alberini, Carolina Spagnoli, Caterina Manginelli, Francesco Mignacca, Leonardo Guarino, Michele Spadavecchia, Raffaella Spadavecchia, Ricarda Guantario, Rita Marziani, Rosanna Vallone, Teo Castellino.

Il nostro Antonio Caramia  è presente con una roccia di antica pietra con i suoi trulli e le case bianche tutte incapsulate  in sospensione in modo stupendo, le scalette poste nei lati permettono a tutti di salire per godere del territorio e della sua storia. 

Quindi  stasera dalle ore 19.30 alle ore 22.00, visitando la mostra, ci si potrà rendere conto di persona della bbellissima atmosfera creata dalla policromia di queste opere e il pubblico dei visitatori potrà esprimere una preferenza tra tutte le opere presentate. Quella che riceverà più consensi, alla fine della mostra, sarà esposta presso l'Hotel S.Martin di Giovinazzo secondo modalità che saranno definite. 

Published in Arte

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: d.ssa Valentina D'Amuri & FVproductions

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk