Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Febbraio 2020

“L’introduzione della doppia preferenza di genere nella legge elettorale regionale è un tema serio che avrebbe dovuto essere approfondito e affrontato in questi anni e non può essere strumentalizzato a fini politici come si è cercato di fare ieri in Commissione, solo per cercare voti in vista delle prossime regionali”. 

“Un impegno - continua Di Bari  al termine delle audizioni in VII Commissione - che il presidente Emiliano aveva preso ad inizio legislatura, ma sono passati cinque anni ed è ancora tutto fermo, con tre proposte di legge del centrosinistra che giacciono in VII Commissione, su cui la maggioranza non è riuscita a fare sintesi e a convergere. La maggioranza, invece di uscire con comunicati di singoli consiglieri che si proclamano paladini della doppia preferenza di genere, porti la proposta in Aula, dal momento che ha i numeri per farla approvare. Evidentemente essendo spaccati su tutto, hanno paura che alla prova del voto si abbia una fumata nera come accaduto nel recente passato su altre questioni o che strategicamente qualcuno vada via per far cadere il numero legale. Una prassi a cui siamo purtroppo abituati”.

Published in Politica

A conclusione del primo anno dall’adesione di Aeroporti di Puglia al Global Compact delle Nazioni Unite - la più autorevole iniziativa internazionale sulla sostenibilità, con oltre 12.000 organizzazioni partecipanti in più di 160 Paesi - il presidente Tiziano Onesti ha voluto tracciare un primo breve bilancio del cammino intrapreso, con un cenno ai programmi in corso nel 2020.

“L’adesione volontaria ai principi fondamentali del Global Compact, come prima società di gestione aeroportuale italiana e tra le prime al mondo” – ha osservato il Presidente – “è stata una tappa importante del nostro complessivo percorso di crescita. Siamo convinti che un comportamento socialmente responsabile, pienamente orientato alla sostenibilità economica, sociale e ambientale, costituisca un valore imprescindibile per la nostra azienda”.

In questo primo anno di attività Aeroporti di Puglia ha intensificato la propria azione finalizzata a perseguire i dieci principi fondamentali, relativi ai diritti umani, agli standard lavorativi, alla tutela dell'ambiente e alla lotta contro la corruzione. Azione illustrata dal Presidente Tiziano Onesti ai partecipanti a High Level Meeting – Business & Sustainability Development Goals (SDG), tenutosi a Roma lo scorso anno.

Nel ricordare le iniziative poste in essere nel 2019 - con alcuni interventi mirati in materia di ambiente, lavoro, lotta alla corruzione e rispetto dei diritti umani – il Presidente Onesti ha voluto sottolineare l’importanza di approcciare i temi della sostenibilità su base volontaria e in forza di scelte consapevoli: “Siamo convinti che il senso di responsabilità di un’impresa possa andare ben oltre l’esatto adempimento amministrativo o le mere erogazioni disconnesse dall’attività produttiva. Soprattutto le aziende che operano in ambito pubblico o che sono impegnate a gestire servizi e infrastrutture a favore di una comunità e di un territorio, devono superare l’angusta visione della tradizionale equazione del reddito e del capitale. Vogliamo assumerci la piena responsabilità della conservazione di quei fattori produttivi che potremmo definire sociali e comuni e partecipare attivamente al processo di creazione e distribuzione della ricchezza, favorendo l’inclusione e la riduzione delle disuguaglianze sociali. Aeroporti di Puglia vuole essere un vero attore sociale”.

Nel 2020, il complessivo impegno di Aeroporti di Puglia includerà anche la realizzazione di tre nuovi progetti:
• l’eliminazione totale all’interno dei punti vendita aeroportuali dei bicchieri, bottiglie, piatti, contenitori, di plastica, con sostituzione di prodotti biodegradabili;
• la pianificazione di attività specifiche e idonee ad attivare il processo di riciclaggio dei rifiuti (compostaggio) e il conseguente ottenimento di compost;
• l’installazione in aeroporto di fontanine storiche dell’Acquedotto Pugliese al servizio dell’utenza e quale elemento simbolico di sensibilizzazione al corretto consumo dell’acqua.

Published in Cronaca

Mons. Domenico Lorusso (Martina Franca 11.12.1929 – 02.02,2013) è stato meritatamente  ricordato nei giorni scorsi durante una Santa Messa a lui dedicata, officiata nella chiesa Madre di Grottaglie.
 
GROTTAGLIE – La figura di mons. Domenico Lorusso, sacerdote diocesano, in occasione del settenario della sua scomparsa avvenuta  in Martina Franca il 2 febbraio 2013, è stata ricordata con una Santa Messa di suffragio officiata nella chiesa Madre di Grottaglie dal sacerdote  Eligio Grimaldi. Un appuntamento partecipato voluto dagli ex suoi catechisti,   parrocchiani e boy scout del gruppo “Grottaglie 1”, l’organismo affiliato all’ASCI (Gruppo Scout Cattolici Italiani) già operante nella Collegiata Maria SS. Annunziata della Città delle Ceramiche (oggi impegnato presso la locale chiesa Madonna delle Grazie), all’epoca in cui, dagli anni ‘settanta,  don Domenico era  alla guida  della parrocchiale. Erano presenti i suoi congiunti ed amici arrivati dalla vicina città “Franca”.

Don Domenico Lorusso, che nel Capitolo grottagliese fu arciprete e decano,  succedendo a don Nicola Di Comite (questi ultimo, divenuto poi vicario generale), fu subito attento promotore dei riti della Settimana Santa, insieme ai confratelli dell’adiacente Congrega del Purgatorio, della quale era stato il padre spirituale, e dei festeggiamenti in onore alla Triade dei santi protettori: San Francesco de Geronimo, la Vergine della Mutata e San Ciro;  e,  proprio nei giorni scorsi, durante l’assemblea di suffragio in suo onore,   qualcuno ha ricordato l’ emozionante  circostanza avvenuta alle ore 12,30  di domenica 3 febbraio 2013 del funerale, coincidere in serata col rientro del Simulacro di San Ciro nel convento dei Padri Minimi di via XXV luglio.

Originario di Martina Franca, dove ebbe i natali l’11 dicembre 1929, don Domenico fu docente di religione nelle scuole superiori   di Taranto e provincia ed assistente educatore nel seminario del capoluogo Jonico, sotto la cui guida teologica e culturale ebbero formazione cinque sacerdoti locali. “...Grottagliese per quarantuno anni...” disse di lui l’arcivescovo Filippo Santoro, elogiandone il sentimento e l’operato vocazionale,  nel corso della santa Messa funebre concelebrata sette anni fa, nel medesimo tempio di piazza Regina Margherita,  al cospetto di una gremita navata e di oltre quaranta sacerdoti appartenenti alla vicaria Grottaglie – Montemesola.  La salma, ricomposta nella chiesa delle suore clarisse, cui don Domenico era particolarmente devoto, dopo il rito funebre  fu tumulata nel cimitero della sua Martina Franca, città patria pure della sorella Camilla, del cognato e nipoti.

Nel 2006, fu fondatore dell’“Associazione Medici per San Ciro” insieme al dott. Salvatore Lenti, restandovi presidente onorario. Nel settembre 2008 lasciava il mandato ecclesiale nella chiesa collegiata per ragioni di età, dopo averlo condiviso per lungo tempo con i suoi  affezionatissimi parrocchiani e confraternite e aver tenuto ottime relazioni con le istituzioni del luogo e non solo. A don Domenico Lorusso,  verso cui ci associamo al diffuso pensiero di stima ed affetto,   subentrava l’attuale parroco.

Published in Cronaca

Ci saranno anche le aziende del Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria per l’ottava edizione di Anteprima Fiere Vino, l’evento organizzato da Gambero Rosso per degustare le nuove annate dei vini protagonisti delle prossime grandi fiere internazionali.

 

E sarà Roma ad ospitare il grande appuntamento lunedì 17 febbraio, dalle 17.30 alle 20 presso lo Sheraton Hotel & Conference Center.

Un’occasione per scoprire un'ampia selezione di nuove etichette italiane effettuando un percorso di degustazione libero tra i banchi d'assaggio dei produttori. Non mancheranno, inoltre, sfiziose proposte food per accompagnare al meglio questo viaggio enologico

 

La mattina invece sarà dedicata al dibattito con il convegno dal titolo “Vino 4.0. Distribuzione, comunicazione, promozione, strategie e protagonisti a confronto”.

Un momento di riflessione e lavoro per analizzare lo stato del vino italiano nel mercato mondiale. Sul palco salirà Mauro di Maggio, presidente del Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria insieme ai maggiori esponenti della GDO che hanno un ruolo sempre più importante nella vendita del vino. Apriranno i lavori Paolo Cuccia (Presidente del Gambero Rosso), Paolo Ciocca (economist di BNL), Roberto Luongo (Direttore Generale di ICE) e Marco Sabellico (Curatore guida Vini d'Italia del Gambero Rosso).

 

Anteprima Fiere del vino si è affermato come modo innovativo per promuovere il vino italiano nelle migliori enoteche d’Italia. Un progetto che ha visto negli anni la partecipazione di centinaia di cantine e l’interesse di operatori Ho.Re.Ca. ed enoappassionati nato per valorizzare il prezioso patrimonio enologico italiano e avvicinare il grande pubblico al bere di qualità.

 

Le aziende del Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria partecipanti:

 

Agricola Erario

Agricola Pliniana

Antico Palmento

Apollonio Vini

Attanasio

Cantine Bosco

Cantine Due Palme

Cantine Lizzano

Cantine San Marzano

Cantolio

Masca del Tacco

Masseria Altemura

Masseria Cicella

Mottura Vini del Salento

Leone de Castris

Losito e Guarini

Paolo Leo

Produttori di Manduria

San Giorgio Vini Nobili del Salento

Terra Calò

Tenute Cerfeda dell'Elba

Tenute Girolamo

Trullo di Pezza

Varvaglione

Vespa Vignaioli per Passione

Published in Cronaca

Il comune di Leporano risponde al randagismo con un atto d’amore. E’ istituito per sabato 15 febbraio, il “Microchip Day”, una intera giornata in cui i residenti nel comune di Leporano, muniti di documento di riconoscimento e codice fiscale, potranno recarsi presso piazzale Santomaj per microchippare gratuitamente il proprio cucciolo.

Una iniziativa fortemente voluta dal vicesindaco di Leporano, con delega al randagismo, avvocato Filippo Pavone.

«Il randagismo è uno dei problemi principali cui gli enti sono chiamati a rispondere, sia per la pubblica incolumità che per la salvaguardia dei nostri animali. Per questo motivo – spiega Pavone – abbiamo deciso di agevolare il cittadino offrendo il microchip gratuito, cosicché questo rispetti la legge e il cucciolo sia tutelato».

Non solo code scodinzolanti, ma anche tante fusa! E’ infatti in programma sempre per lo stesso giorno, in concomitanza al “Microchip Day”, il primo incontro dedicato alle colonie feline. Un progetto avviato insieme all’associazione LAV Taranto finalizzato al controllo e all’assistenza di colonie feline presenti sul territorio del comune di Leporano, con possibilità in maniera completamente gratuita per l’ente, di procedere alla sterilizzazione dei gatti che vi fanno parte e di cui i volontari di Leporano si occupano.

«Sarà finalmente istituita una anagrafe felina – prosegue Pavone - incontreremo coloro che si occupano dei gatti randagi presenti sul nostro territorio, avviando una collaborazione duratura nel tempo. È la prima volta che il comune si impegna in tal senso coinvolgendo le realtà animaliste presenti sul territorio. Per noi – conclude il vicesindaco – il modo migliore di tutelare gli animali, è aiutare chi li ama».

 

Taranto, 11 febbraio 2020

Published in Sociale&Associazioni

Incontri, formazione, workshop, strategie di marketing, seminari, food, hospitality, produttori, organizzatori di eventi culturali, tour operator e agenzie di viaggi. Ma anche startup e nuove tecnologie come l'intelligenza artificiale.

 

Queste le tante parole chiave con cui aprirà la VI edizione di BTM - Business Tourism Management, una delle più interessanti manifestazioni internazionali sul turismo. Da giovedì 20 al sabato 22 febbraio, Lecce (Lecce Fiere) metterà in comunicazione i principali attori del settore turistico quali buyer e seller, enti, esperti, operatori turistici, consentendo un confronto fra domanda e offerta per pianificare nuove strategie di marketing per la crescita del territorio pugliese.

Il programma è stato presentato oggi martedì 11 febbraio in occasione della BIT di Milano nell'area espositiva di Pugliapromozione.

 

“Un evento che cresce di anno in anno. Sono tante le novità di questa edizione – dichiarano Mary Roberta Rossi e Nevio D’Arpa di Btm - come BtminLove dedicata al destination wedding tourism. Il mondo del wedding, infatti, rappresenta una straordinaria opportunità̀ di sviluppo e di internazionalizzazione per tutto il territorio regionale. Un giro di affari stimato in 440 milioni di euro con oltre un milione di presenze, in cui la nostra regione si posiziona come terza a livello nazionale, sia per bellezza che per qualità̀ dei servizi offerti. È proprio per questo che BTM ha scelto di aprire un focus dedicato al wedding, con momenti di formazione e workshop".

Un focus particolare sarà poi riservato al turismo enogastronomico nella sezione BtmGusto (la Puglia risulta essere la terza regione italiana preferita dai turisti enogastronomici).

Aziende produttrici e di servizi del settore presenteranno e racconteranno anche con showcooking e degustazioni un territorio unico, la Puglia, come destinazione sempre più ambita da turisti stranieri identificati come foodies.

 

Da questa edizione BTM si avvarrà̀ di un comitato scientifico composto da professionisti dei macro-settori turistici che hanno selezionato gli argomenti più̀ interessanti in termini di travel and tourism e nuove tecnologie.

Inoltre, altro punto di forza sarà il B2B che aprirà la strada all’incontro tra buyer e seller. Al BTM parteciperanno ben 80 buyer internazionali provenienti da tutto il mondo.

 

Insomma, una tre giorni ‘in giro per la Puglia’ alla scoperta di destinazioni originali, trend emergenti, nuovi modi di vivere il viaggio con tante idee per i viaggiatori di ogni tipo.

 

BTM, organizzato dall’agenzia 365 giorni in Puglia, è rivolto al pubblico e agli operatori professionali del settore turistico

 

Per informazioni: wwwbtmpuglia.it

 

 

BTM

Da sei anni Business Tourism Management è l’evento che riunisce nella città di Lecce operatori, amministrazioni, imprese, enti pubblici e privati con l’obiettivo di creare una rete di valori intorno al tema del turismo per rafforzare il legame tra il territorio e le dinamiche internazionali

Nell’edizione del 2019, BTM ha accolto 8mila visitatori, 150 espositori, 55 buyer provenienti da tutto il mondo. Ha fatto incontrare 250 aziende con decision maker, esperti di settore e appassionati. Tra workshop e conferenze ha ospitato 150 relatori consentendo a BTM di diventare leader anche nel campo della formazione

AREE TEMATICHE

Il comitato scientifico: un comitato scientifico composto da professionisti dei macro-settori turistici che selezionerà̀ gli argomenti più̀ interessanti in termini di travel and tourism, presentando speech e panel condotti dai migliori relatori, speaker e giornalisti di settore. Tutto il palinsesto avrà̀ come comune denominatore l’innovazione turistica e sarà̀ orientato alle tecnologie del futuro.

 

BTMinLove: sezione dedicata al “destination wedding tourism”, tra opportunità̀, progettazione e potenzialità̀ da sfruttare. Il mondo del wedding infatti rappresenta una straordinaria opportunità̀ di sviluppo e di internazionalizzazione per tutto il territorio regionale. Un giro di affari stimato in 440 milioni di euro con oltre un milione di presenze, in cui la nostra regione si posiziona come terza a livello nazionale, sia per bellezza che per qualità̀ dei servizi offerti. È proprio per questo che BTM ha scelto di aprire un focus dedicato al wedding, con momenti di formazione e workshop.

 

BTMtralerighe: letture ed esperienze da condividere con il pubblico, dialogando con autori di libri incentrati sul viaggio o su argomenti turistici per chi desidera comprendere meglio il settore ed ampliare le proprie competenze in materia.

 

BTMGusto, dedicata al turismo enogastronomico. Il “Village Teg” di BTM Gusto organizzato in aree di lavoro, proporrà̀ un’area coworking per chiacchierare, scambiare idee e presentare progetti, le aree Lab per far degustare e approfondire la conoscenza dei prodotti e l’isola del gusto, spazio dedicato agli show cooking e masterclass. Queste aree di lavoro saranno a disposizione di espositori e ospiti per i tre giorni di BTM. Per l’edizione 2020 saranno previste anche le tavole del gusto, aperte solo in alcuni orari e riservate agli esperti del settore Teg, che degusteranno le eccellenze della Puglia raccontate da chi le produce e le trasforma in esperienze culinarie uniche.

 

B2B. Al BTM parteciperanno 80 buyer italiani e stranieri, accuratamente selezionati dall’organizzazione, dei settori MICE (meeting, Incentive, Convention, Exhibition)- LEISURE - LUXURY (Business e Wedding) e SPORT e TEG con provenienza da Italia, Inghilterra, Germania, Francia, Olanda, Danimarca, Svizzera, Ungheria, Lettonia, Russia, Ucraina, Canada, Stati Uniti e Australia, ecc.., ai quali saranno proposte attività̀ di matching, finalizzato alla conoscenza degli operatori e le loro attività̀ turistiche. Nei 3 giorni precedenti al B2B, alcuni dei buyer presenti al B2B, parteciperanno ad un Educational Trip (Fam trip) che li porterà̀ a scoprire e vivere alcune delle molteplici destinazioni uniche della Puglia.

Published in Cultura

Anche il Comune di Grottaglie è uno dei beneficiari dei contributi concessi dalla Regione Puglia relativamente alla misura che va a finanziare interventi volti a favorire un sistema integrato di sicurezza nell’ambito del territorio regionale.

Ad integrazione dell’attuale sistema di videosorveglianza comunale, che a regime conterà circa 50 telecamere localizzate in tutte le zone critiche cittadine, l’amministrazione comunale vuole dare avvio, con questo finanziamento, alla realizzazione di un progetto sperimentale inerente un sistema centralizzato di varchi abilitati alla lettura targhe a fini di sicurezza urbana, coordinato dall’ufficio Servizi Informatici e con la collaborazione della Polizia Municipale in accordo con le altre Forze dell’Ordine presenti sul territorio grottagliese.

Il progetto preliminare prevede la realizzazione di 9 portali per la lettura targhe e transiti in entrata e/o uscita, posizionati nei diversi punti di accesso alla città individuati con le Forze dell'Ordine. I portali saranno caratterizzati sia da telecamere OCR con riconoscimento targhe che da telecamere fisse collegate al sistema di videosorveglianza cittadino del Comune di Grottaglie in alcuni casi già esistenti. In un passo successivo la centrale operativa sarà collegata al Sistema Centrale Nazionale Targhe e Transiti, tale collegamento permetterà di acquisire automaticamente le liste aggiornate dei veicoli rubati. Il sistema offrirà un valido supporto alle attività di indagine delle Forze dell'Ordine, che tramite l’applicazione di filtri avanzati potranno ricostruire gli spostamenti di un veicolo sospetto rilevato presso diversi varchi di controllo, ricercare tutti i transiti di un determinato veicolo (anche partendo da una targa parziale) o visionare tutti i transiti di un varco in un determinato periodo in maniera rapida.

Inoltre sarà possibile per compiti di istituto della Polizia Municipale, collegarsi anche alla banca dati della Motorizzazione Civile e di Ancitel. Verranno così notificati i transiti ad esempio di mezzi non revisionati o non assicurati.

Al pari del sistema di videosorveglianza cittadino, anche il sistema di lettura targhe potrà essere utilizzato congiuntamente da tutte le forze di polizia in modo autonomo ed indipendente.

La finalità di questo progetto, messo a punto dall’assessore Vincenzo Quaranta e dal settore Sistemi informativi del Comune di Grottaglie, è quello di avere a disposizione un ulteriore strumento di controllo che andrà ad affiancarsi alla videosorveglianza cittadina e rafforzerà l'attività investigativa di prevenzione e repressione delle Forze di Polizia sia per i reati contro il patrimonio che per i reati legati al codice della strada, aumentando così il grado di sicurezza sul territorio grottagliese.

Le telecamere verranno posizionate nelle vie considerate principali arterie di entrata e/o uscita dalla città di Grottaglie: Via partigiani caduti ang. SP 83 per Monteiasi; SP 86 per San Marzano di San Giuseppe; Rotatoria via Rodari ang. viale dello Sport; Via Madonna di Pompei ang. Viale Ariosto; Via Padre d’Amuri ang. Via Parri (1^ traversa); SP 73 per Villa Castelli ang. Via Parri (1^ traversa); SP 72 per Martina Franca ang. Via Capri; Via XXV Luglio dopo chiesa dei Paolotti; SP 74 per Montemesola nei pressi Cimitero.

Published in Cronaca

Nautica e sostenibilità. Cura dell’ambiente marino e delle aree protette. Anche questo sarà Snim 2020, il Salone Nautico della Puglia che si terrà a Brindisi dal 25 al 29 Marzo. «Promozione e diffusione della passione per il mare nei suoi molteplici aspetti e della sua salvaguardia – ha commentato il presidente della Lega Navale Italiana di Brindisi, Raffaele Galasso - si realizzano solo attraverso la conoscenza dei problemi legati alla tutela dell’ambiente marino. Fondamentale obiettivo della Lega Navale è quello di promuovere iniziative di protezione ambientale: nel corso di Snim lo faremo – ha annunciato Galasso - attraverso l’organizzazione di conferenze sul tema dell’ambiente marino e della sua difesa: in questo percorso di sensibilizzazione è indispensabile partire dai giovani se si vuole realizzare una prospettiva di medio e lungo termine».

A coordinare il convegno sulla sostenibilità nautica ci sarà Nicolò Carnimeo, professore dell’Università degli Studi di Bari: «Per la nostra regione – ha spiegato il docente universitario – il tema delle aree marine protette è centrale quale politica essenziale di salvaguardia dei mari pugliesi: sono una vera e propria palestra di sostenibilità dove si sperimenta una gestione sostenibile della natura nella quale possano essere contemperate le esigenze di protezione con quelle di sviluppo economico. Torre Guaceto – ha proseguito Carnimeo – è divenuto uno degli esempi virtuosi per la pesca sostenibile a livello europeo. È necessario proseguire su questa strada, anche per il settore della nautica che si candida a divenire sempre più green, le tecnologie si evolvono velocemente, ma anche le norme devono tenere il passo, da qui allo Snim una riflessione convegnistica di giuristi, operatori economici, e associazione di categoria».

Il Salone nautico di Puglia del 2020 non sarà, quindi, solo un’area espositiva, ma un luogo in cui discutere del mare in tutte le sue sfaccettature: dal rispetto dell’ambiente acqua al turismo sostenibile. Tema fondamentale, infatti, dell’edizione 2020 saranno i parchi marini protetti, ma anche la salvaguardia del patrimonio costiero, la fruizione consapevole del mare e l’ecosostenibilità dello sviluppo. Le aree marine protette di Torre Guaceto e Porto Cesareo, quindi, saranno grandi protagoniste del Salone. «Anche quest’anno - ha dichiarato il presidente del Consorzio di Gestione della Riserva Naturale dello Stato e Area Marina Protetta di Torre Guaceto, Corrado Tarantino – saremo partner del Salone perché crediamo sia importante veicolare alla platea degli amanti del mare un messaggio di sostenibilità. Siamo già molto attivi sul fronte degli sport nautici e contiamo di migliorarci perché, è importante sottolinearlo, le aree protette non sono luoghi off-limits da ammirare da lontano, ma da vivere a pieno: bisogna, semplicemente, farlo in modo sostenibile».

Per il presidente dello Snim, Giuseppe Meo è un punto fondamentale: «occorre creare spazi di riflessione e di lavoro che coinvolgano i giovani e le istituzioni, dalla governance europea a quella nazionale e regionale, insieme con i ricercatori e le imprese per costruire un network “Blue actions in the Blue Careers” che possa guidare questo processo innovativo, farsi portavoce presso le Istituzioni italiane ed europee e promuovere iniziative di cooperazione tra le scuole, università ed imprese che operano nel settore del marittimo, delle bio risorse marine e del turismo sostenibile costiero». Uno degli obiettivi della Snim 2020, quindi, è instaurare la consapevolezza di essere «Cittadini del Mare» e per raggiungerlo, gli organizzatori hanno previsto anche l’allestimento di uno spazio destinato agli studenti animato da numerosi laboratori didattici e coordinato da personale qualificato.

Published in Ambiente

Partire dal volontariato, lavorare sul sogno, sulla bellezza, per sviluppare una nuova coscienza, una nuova idea di comunità, coesa e consapevole.

Domenica 16 e lunedì 17 febbraio si terrà a Manduria “Comunità in cammino – Il volontariato nei processi di sviluppo e comunità”, un nuovo Momento partecipativo organizzato dal Centro Servizi Volontariato di Taranto con la collaborazione della rete Piazza Coperta e il patrocinio del Comune di Manduria

Torna così in campo a Manduria la rete di Piazza Coperta, già protagonista di due iniziative per il recupero urbano e sociale del locale Mercato Coperto; la rete è composta da circa una trentina di soggetti tra cui associazioni di volontariato, altri enti del terzo settore e diversi soggetti del territorio.

 

Nella prima giornata, domenica 16 febbraio, sarà protagonista il popolarissimo “paesologo” Franco Arminio: poeta, scrittore e regista di importanti documentari, “penna” di testate giornalistiche come il Corriere della sera, Il manifesto, e Il Fatto Quotidiano, è autore di numerosi libri di successo, tra questi “Terracarne”, edito da Mondadori, con cui ha vinto il premio Carlo Levi e il premio Volponi.

Franco Arminio, l’affermato paesologo che riesce a cogliere e raccontare l’anima dei paesi del nostro Mezzogiorno, condurrà la “Passeggiata di Comunità” nel Centro storico di Manduria: l’appuntamento è, alle ore 10.30 in Piazza Garibaldi, per mettersi in cammino guidati dal poeta-paesologo.

 

Tutte le ulteriori attività previste dal ricco programma di “Comunità in cammino” si terranno poi presso la cantina “Produttori di Manduria” dove, alle 13.30, i volontari delle associazioni coinvolte e tutti gli interessati parteciperanno insieme al brunch preparato dalla stessa cantina (obbligatoria prenotazione, entro e non oltre il 13 febbraio, a 3397893331 e 3203844429).

Alle 15.30 i lavori riprenderanno con la presentazione degli elaborati prodotti, nell’ambito dei laboratori dell’iniziativa “S-piazzami”, dai ragazzi delle scuole di Manduria, sui seguirà la loro premiazione a cura di Franco Arminio.

Alle ore 17.00 si terrà l’incontro “Dialoghi su bellezza, paesaggio e comunità” sempre con Franco Arminio e l’artista ceramista Antonio Vestita; a seguire le associazioni coinvolte cureranno altre attività e laboratori a favore dei cittadini, tra questi il laboratorio di ceramica sulla tecnica del “Graffito Mandurino”.

 

La seconda giornata di “Comunità in cammino” prevede, alle ore 15.30 di lunedì 17 febbraio, presso la cantina “Produttori di Manduria” la manifestazione “PiiiLCultura in Puglia: risultati e work in progress” con la presentazione del Piano Strategico della Cultura della Regione Puglia 2017-2026.

Dopo Saluti di Loredana Capone, Assessore regionale all’Industria turistica e culturale, Gestione e valorizzazione dei beni culturali, interverranno il prof. Paolo Ponzio, Coordinatore del Piano Strategico della Cultura PiiiL, il dott. Mauro Paolo Bruno, Dirigente della Sezione Economia della Cultura, e il dott. Rocky Malatesta di Puglia Promozione.

 

Le associazioni interessate a partecipare al Momento partecipativo “Comunità in cammino” possono contattare il CSV Taranto.

 

 

Taranto, 11 febbraio 2020

Published in Sociale&Associazioni

Il personale del Commissariato di Manduria ha denunciato per furto aggravato un pregiudicato del posto di 33 anni.
I poliziotti, dopo aver raccolto la denuncia di un imprenditore agricolo che aveva subito un furto di gasolio, avvenuto nella notte in un suo deposito, hanno avviato immediate indagini.
Grazie alla conoscenza del territorio, hanno fatto convergere, in breve tempo, i sospetti su un 33enne manduriano conosciuto alle Forze dell’Ordine per i suoi numerosi precedenti penali ed abitualmente dedito ai furti, residente nelle immediate vicinanze del deposito.
L’immediata perquisizione domiciliare ha permesso di rinvenire le taniche con il gasolio rubato, nascoste sul terrazzo dell’abitazione e nel bagagliaio del suo motocarro.
L’attività, che si è conclusa con la denuncia del 33enne, rientra in una serie di ampi servizi di contrasto al fenomeno dei furti di gasolio agricolo, denunciati negli ultimi tempi dagli agricoltori della zona.

Published in Cronaca
Pagina 1 di 8

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: d.ssa Valentina D'Amuri & FVproductions

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk